Come sassi, inerti e inamovibili

Stamattina nel commentare un post di Alidada sono andato a cercare il significato di blog. Tra le varie cose ho trovato che i blog sono nati come una sorta di diario di bordo della rete. Le navi siamo noi.

Al tempo stesso, mentre cercavo e incollavo, mi è tornata in mente una poesia in musica di tanti anni fa, avevo 14 anni quando lei era partita e io, dopo averla spiata nascosto nella timidezza, ero andato a pescare cercando il suo viso tra i passeggeri del traghetto che si allontanava. Nel ritorno a casa, avevo in faccia il sorriso delle sardine che avevo pescato. Dritto, inespressivo e deluso. Era fuoco che covava, sotto la cenere del mare.

“Come  sassi noi siamo
come sassi inerti e inamovibili,
anche se il nostro orgoglio 
ci spinge sciolti e liberi padroni di noi.
Amore dove sei? 

A che serve il pensiero di cui tanto vado fiero 
se non ti puoò raggiungere ovunque tu sia,
se non ti può legare all’anima mia.

Muto, sordo, avvinto ad un ricordo che non si ricompone

per risanar di te ti chiamo e ti invoco e non posso

riaverti con me.

Tra i pianeti e le stelle
volano le caravelle dell’infinito
a che servono se io resto qui
senza poterti vedere
senza  sentirti così.
Come un sasso
come un sasso spezzato
come un ramo troncato
che non sarà più integro
ma sempre cercherà
la sua metà.

Vorrei poter tornare un nulla
nel tempo dei tempi, un atomo 
solo tra gli atomi
di quella energia cui tutto tende
vita dell’anima mia!”

About these ads

Informazioni su paolo popof

Se fai un giro nel mio blog puoi apprendere qualcosa in più di quel che so io di me.

Pubblicato il 26 febbraio 2012, in Poesia con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 10 commenti.

  1. bellissimo questo tuo spaziare tra pensieri e sentimenti! Sono salita sulla tua nave per qualche minuto e ho visto tutto..e ho sentito tutto.. e giuro che l’emozione mi è arrivata fino in gola..
    Buona domenica amico mio

    Mi piace

  2. la musica ci aiuta a far rivivere i ricordi…..
    noi siamo naviganti nel mare del web….
    buona domenica :-)

    Mi piace

  3. Quante volte l’ho ascoltata e cantata, ero ancora una bambina ma questa frase:
    **A che serve il pensiero di cui tanto vado fiero
    se non ti puoò raggiungere ovunque tu sia,
    se non ti può legare all’anima mia.**
    mi piaceva e devo anche averla scritta sui miei primi bigliettini d’amore…

    Mi piace

  4. molto bella, buona domenica!

    Mi piace

  5. Un piccolo uomo romanticissimo, veramente bella
    Ciao, dolce notte
    Pat

    Mi piace

  6. una canzone, un viso, un sentimento, un ricordo a cui sei legato ed è gradevole fissarlo e condividerlo in questo tuo diario di bordo.

    Mi piace

  7. Siamo stati naviganti
    con l’acqua alla gola
    e in tutto questo bell’andare
    quello che ci consola
    che siamo stati lontani
    e siamo stati anche bene
    e siamo stati vicini
    e siamo stati insieme…
    a canzone si risponde con canzone! :-D

    Mi piace

  8. Siamo sassi abbandonati lungo questo attimo d’ illusione
    Cerchiamo nell’ Amore la nostra ragione di Vita
    Grazie Paolo, parole e musica che vibrano d’ emozione
    Con un abbraccio ti lascio ad una Buona e Serena Pasqua
    Gina

    Mi piace

  9. Bellissimo componimento

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 296 follower