Questo slideshow richiede JavaScript.

IL mondo musicale è composto anche da gente che con una buona capacità tecnica e un grande amore per la musica, calca le scene da anni senza velleità da hit parade, quasi per il gusto di suonare e per il divertimento di un pubblico non scelto a caso dai dj radiofonici. La “The Gang” è una di queste. Mi accorgo che vedo un loro concerto quasi una volta all’anno. I loro inizi musicali ricordavano i Clash e i Sex Pistols che non mi hanno mai entusiasmato. Poi l’album con cui li ho scoperti, “Le radici e le Ali” nel 1991. Una sequenza di brani che seppur a volte non condivisibili nei testi hanno un bell’impatto sonoro. Dal punk al rock folk (combattente, come lo chiamano loro, militante direi io) il passaggio è ben riuscito. In questi anni li ho visti esibirsi anche con altre realtà musicali, come La Macina o gli Yo Yo Mundi, un segno che la loro storia non è statica o ripetitiva, e non disdegna di miscelarsi con altre sonorità e realtà musicali.

Rock combattente, qualcuno si chiederà mai cosa possa significare, a me viene in mente la musica celtica e le danze che preludevano alla battaglia del giorno dopo, cantare di eroi, di sete di libertà, per anni ha rappresentato il coagulo per ritrovarsi insieme prima o dopo i fumi delle piazze. Ed è lì che i the gang sono cresciuti, nei circoli giovanili, nelle feste popolari, tra chi aveva voglia di divertirsi lottando. Rispetto a un anno fa li ho trovati rinvigoriti, sarà stato merito della buona base ritmica che ha dato nuovo vigore a vecchie ballate. 

Altre volte ho utilizzato loro video per decorare dei post, come qui, la loro musica è trascinante, non solo per i ritmi, ma anche per i testi che raccontano storie e fatti reali, dai Sette Fratelli Cervi ad Ilaria Alpi. La musica è un egregio mix di timbri folk che a volte si stenta di riconoscere come tali in quanto imbevuti di rhythm&blues. Io trovo stupenda una loro ballata eseguita con l’ausilio di una banda di ottoni, arcaica, povera, gioiosa, piena di vita e di voglia di riscatto (ho scovato questo video non lasciatevelo sfuggire).