Il peso di una goccia d’acqua

Una a una luccicano nel buio

CSC_0058

Danzano su esili foglie

CSC_0044

Restano sospese a lungo

DSC_0052

Quanto pesano le gocce d’acqua prima di mischiarsi al resto?

CSC_0056

 

About these ads

Informazioni su paolo popof

Se fai un giro nel mio blog puoi apprendere qualcosa in più di quel che so io di me.

Pubblicato il 16 maggio 2013 su fotografia, pensieri spaiati. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 27 commenti.

  1. Ciao Paolo… bellissime foto… qui piove sembra il diluvio universale… il mio cortile sembra un canale di Venezia… se piove ancora cosi fino dmani … posso prendere un canotto per andare nel mio orto :lol: … abbi una serena serata ti abbraccio Pif

    Mi piace

  2. Bellissime foto,complimenti!
    Qui sembra sia ritornato febbraio,cielo nero ,vento forte e pioggerellina sporca di sabbia del deserto.
    Buona serata Paolo!
    liù

    Mi piace

    • Sai Liù nel nostro (perché ancora lo sento anche mio) i colori della primavera sono il giallo, il rosso e il verde, qui invece in primavera i fiori dominanti hanno colori tenui, il bianco dei ciliegi e dei cespugli, come le fotinie della terza foto, o il sambuco, mentre i pruni hanno colori brumosi, come il vino scruro. Nel colore hanno calore.

      Mi piace

  3. Ma che bravo Paolo riesci a cogliere il lato positivo di ogni cosa. E’ vero la primavera sembra lontana, ma nella mia campagna umbra il paesaggio è una meraviglia,le colture sono verdissime e i prati sono fioriti come non si vedeva da lungo tempo, l’acqua è sempre come fonte di vita!
    Lucia :-)

    Mi piace

    • La vita germina a primavera, con l”abbondanza d’acqua c’è rigoglio. Pensa alle foglie di quercia di due post fa, occorre fermarsi a cercare le cose piccine.
      Chissà che bello in questo periodo da te, l’acqua disseta le colline e scivola via e lasciando che i prati fioriscano dei semi trasportati dal vento.
      Sai stasera ho acceso il camino, lo considero un regalo di questa primavera, e peccato non mi sia possibile fissare un’immagine di fiori sullo sfondo del fuoco.

      Mi piace

  4. Che foto meravigliose!! Le gocce d’acqua sui fiori e sulle chiocciole dopo che è piovuto..

    Mi piace

    • Benvenuto Marco. Ti ringrazio del commento, sai però un cosa? le gocce le sto inseguendo da tanto tempo, non è il risultato migliore quello di queste foto, vorrei riuscire a riprendere i riflessi dentro le gocce ma con la digitale ancora non ci sono riuscito, ma non dispero, questa lunga pioggia sembra quella giusta.

      Mi piace

  5. Ciao
    Pure qui da me piove e piove…..
    Stasera sembrava autunno…..

    Mi piace

    • Spero non faccia danni, perché sai quando ad una stagione d’incendi ne segue una di piogge è un disastro, la terra si sgretola senza che niente la trattenga. Ma è altrettanto vero che gli arbusti riprendono vigore e con la forza della loro gioventù riescono a contenere lo scivolamento.

      Mi piace

  6. Potrebbero pesare pochissimo, potrebbero essere carezze che dissetano, potrebbero, invece, far traboccare anche il più capiente dei vasi.
    Come sempre tutto è relativo.

    Foto molto belle, come sempre. La seconda, poi, pare si possa accarezzare.

    Non ci posso credere che hai acceso il camino! Oggi qui giornata grigia, vento forte, poche gocce d’acqua e sabbia gialla del dirimpettaio che si è posata ovunque. Ma c’è tepore e in classe eravamo tutti a maniche corte.

    Mi piace

    • La terza foto se ci clicchi su due volte la ingrandisci e puoi scoprire tra i piccoli petali delle gocce che si mimetizzano, come carezze nascoste.
      Ieri la temperatura esterna è scesa a 12°, in casa 19°, un po’ di fuoco non fa male ;)

      Mi piace

  7. La natura non finirà mai di stupirci!

    Mi piace

  8. Belle, belle, le foto. La poesia di una goccia d’acqua!
    Un abbraccio, Paolone.
    Piero

    Mi piace

  9. Acqua fonte di vita! però fa’ veramente freddo! certo che le immagini a volte sono più poetiche della poesia stessa.
    Buona Domenica,Ross :D

    Mi piace

  10. belle foto, bellissime. anche qui il tempo non è stabile: ieri, ad esempio, c’erano 28 gradi oggi ce n’è 19. vattelappesca, se è strana ‘sta primavera!

    Mi piace

    • Così strana no, era stao anticipato dalle cassandre ecologiste che con le emissione dei gas serra, con l’aumento delle temperature polari, l’atmosfera avrebbe trattenuto maggior nuvolosità e un abbassamento di temperature in zone miti. Già penso alla nevosità del prossimo autunno/inverno.

      Mi piace

  11. PIacere di conoscerti e di leggerti…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 296 follower