EVASIONE FISCALE – EVASIONE SOCIALE

“Papà, cos’è un evasore?”
La domanda mi lasciò un pò perplesso. Come spiegare ad un bambino di sette otto anni cos’è un evasore, che ne sa un bambino di IVA-IRPEF-ILOR-IRAP-TOSAP…..?
 
Però quando i bambini domandano noi grandi una risposta dobbiamo dargliela.
Non ricordo le parole che usai, son passati vent’anni, ma l’esempio fu: “Lo vedi il parco in cui giochi? Per poterlo costruire ci son voluti tanti soldi e tutti i papà han dato qualcosa. Qualcuno però ha fatto il furbo, non ha dato niente e poi manda il figlio a giocare al parchetto. Ecco quel papà è un evasore”.
Mi guarda e dice “No papà, quello è un ladro”.
 
Come fanno in fretta a sintetizzare un concetto i bambini, in effetti l’evasore è un ladro perchè ruba la buonafede altrui, fruisce degli stessi servizi senza versare una parte del suo tempo*.
 
Mi è tornato in mente l’episodio leggendo un articolo su “La Stampa”**, in cui il giornalista, in considerazione del fatto che “….un ceto di evasori fiscali, parziali o totali, continuerà ad eleggere un ceto politico che poi ne preserverà il privilegio d’immunità…” propone di togliergli il diritto di voto.
Certo era una provocazione quella dello scrittore Antonio Scurati, e la realizzazione della proposta inapplicabile in quanto tra la verifica fiscale e l’effettiva applicazione delle sanzioni passano anni, e poi qualche condono è sempre pronto a ripulire anche i certificati penali, figurarsi quelli elettorali.
Fa senso poi che l’art. 18 comma 2/a del Decreto Legge del 26 maggio 2010, fissi che i “comuni con popolazione superiore a 5000 abitanti ad istituire, laddove non vi abbiano provveduto, il Consiglio tributario…. entro 90 giorni” (180 se con meno di 5000 abitanti, previo consorziamento).
Ecco le riforme! Peccato che i consigli tributari, almeno sulla carta, esistano da almeno mezzo secolo, e che l’evasione fiscale oscilli tra il 12% al Nord e l’85% al Sud (come denunciato dal premier il 26 maggio 2010, che poi regala i condoni) mentre noi vorremmo essere certi che le persone in coda insieme a noi per un esame del sangue o una visita specialistica, possano vantare gli stessi diritti che vantiamo noi che paghiamo tutto ancor prima di averne beneficiato.
Infatti l’evasore ti frega due volte e mezza: non paga le imposte dovute, gode degli stessi diritti, e magari non paga il ticket perchè, anche se ha parcheggiato il SUV nell’aiuola o sulle strisce pedonali, risulta nullatenente.
 
31 MAGGIO 2010 Popof
 
*Uso volutamente il termine tempo perchè ritengo che la Costituzione dicendo “…ognuno contribuisce secondo le sue possibilità…” esprima il concetto che ognuno dia una parte del suo tempo monetizzato per contribuire alla realizzazione delle varie opere: se guadagno 100 do 30 se guadagno mille do 300, cambia la quantità, ma il tempo per guadagnare 30 o 300 è il medesimo.

Autore: popof1955

Se fai un giro nel mio blog puoi apprendere qualcosa in più di quel che so io di me.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...