Lucia B. presenta “COME MI BATTE FORTE IL TUO CUORE” di Benedetta Tobagi

Ogni caso (di Wislawa Szymborska)

Poteva accadere.
Doveva accadere.
È accaduto prima. Dopo.
Più vicino. Più lontano.
È accaduto non a te.
Ti sei salvato perché eri il primo.
Ti sei salvato perché eri l’ultimo.
Perché da solo. Perché la gente.
Perché a sinistra. Perché a destra.
Perché la pioggia. Perché un’ombra.
Perché splendeva il sole.
Per fortuna là c’era un bosco.
Per fortuna non c’erano alberi.
Per fortuna una rotaia, un gancio, una trave,
un freno,
un telaio, una curva, un millimetro, un secondo.
Per fortuna sull’acqua galleggiava un rasoio.
In seguito a, poiché, eppure, malgrado.
Che sarebbe accaduto se una mano, una gamba,
a un passo, a un pelo
da una coincidenza.
Dunque ci sei? Dritto dall’attimo ancora socchiuso?
La rete aveva solo un buco, e tu proprio da lì?
Non c’è fine al mio stupore, al mio tacerlo.
Ascolta
come mi batte forte il tuo cuore.

luna del mattino

Il titolo del romanzo di Benedetta Tobagi ,COME MI BATTE FORTE IL TUO CUORE , tratto dall’ultimo verso di una poesia di Wislawa Szymborska e già un capitolo a sé.
La scrittrice figlia di Walter Tobagi, giornalista , sindacalista e professore universitario assassinato dalle BR negli anni ottanta, cerca di conoscere suo padre, che l’ha lasciata orfana all’età di tre anni, attraverso l’analisi dei suoi  scritti.
La sua scrittura ha il rigore del documento, la leggibilità del romanzo e la verità della poesia, rendendo la lettura avvincente e a volte commovente. Walter Tobagi ha scritto tutta la vita, ha documentato se stesso in maniera sorprendente e attraverso i suoi archivi giornalistici e i suoi diari, la figlia ha potuto ricostruire un padre che non ha mai avuto, ma anche un periodo storico molto importante da rivedere attualmente.
Benedetta dice” piango, ora mentre scrivo il passato riemerge, un passato dolce feroce”, mentre riscopre suo padre, la sua gentilezza come virtù sociale, lo definisce uomo” popularis”, umbro e di umili origini, socialista e cattolico.
Ne fa un ritratto di uomo vero ,con pregi e difetti, non lo considera nè eroe nè  martire, ma un uomo del suo tempo impegnato su problemi sociali e importanti.
Con questo libro la scrittrice ” Vuole rendere omaggio alla memoria”, cerca di leggere gli sguardi di quel padre, tenta d’interpretare gli stati d’animo, vuole farci conoscere la persona non i fatti di cronaca. Benedetta afferma “c’è più bisogno di padri che di eroi in questo momento” grandissima verità; ma c’è anche bisogno di figli in grado di raccogliere il testimone.

Annunci

Informazioni su popof1955

Se fai un giro nel mio blog puoi apprendere qualcosa in più di quel che so io di me.
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Lucia B. presenta “COME MI BATTE FORTE IL TUO CUORE” di Benedetta Tobagi

  1. lucia.tr ha detto:

    Vorrei porre attenzione all’ultima frase di Benedetta : c’è più bisogno di padri che di eroi in questo momento”. Ha ragione! l futuro è incerto perchè i padri si sono nascosti. Fino a tempo fa il padre era mediatore del futuro, oggi sono spesso assenti, inaffidabili, non svolgono più il loro ruolo. Dai padri i figli devono ricevere il futuro e quindi il presente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...