Buon ferr@gosto

L’alba stamani mi stacca dal sonno con mano leggera. Il sole sorge lento da dietro la montagna e le nuvole, che si addensano come zucchero filato intorno a un bastoncino, si gonfiano, si uniscono e si scompongono per l’azione del vento. La città piano si sveglia, i raggi di sole filtrano dalle nubi e accarezzano le case e le cose. Rumori che come le nuvole crescono, s’inseguono e si mischiano per diventare il suono della vita, colonna sonora confusa in cui devi scavare con le orecchie per riconoscerne la produzione e lo scopo. Perchè tutto ha un senso e un motivo per esserci. Così la mia vacanza va via via rienpiendosi di eventi e notizie di fatti, più o meno piccoli, o talmente piccoli da essere giganteschi. Uno di questi è la notizia che giunge da Parma, dove il sindaco, vista la grave situazione finanziaria del comune (?), pare voglia proporre una modifica alla toponomastica di un parco cittadino intitolato ai giudici Falcone e Borsellino, per titolarlo alla coppia Vianello-Mondaini. Con ogni probabilità il fiuto del politico gli fa preferire l’avanspettacolo alla tragedia. La lungimiranza degli amministratori comunali è ampia. Anche la frazione di San Leone (AG) ha vie titolate in stile disneyano, Via dei Sette Nani e via delle Favole tra tutte, anni fa c’era anche la Fata Turchina e il Principe Azzurro, ora pare siano andati in pensione. La regola è che non bisogna richiamare alla mente di chi è in vacanza fatti o misfatti quotidiani. Diversi comuni, come quello del mio post precedente, han pensato bene di coltivare il seme dell’ignoranza sulle spiagge. Chissà se hanno avuto anche il ritorno turistico ed economico sperato. Lo sapremo a fine stagione, anzi no, a sentire le risposte di alcuni ristoratori gli incassi devono aver superato le aspettative, visto che ho provato a bere un caffè a Brolo (ME) alle 23,30 e la macchina era stata spenta due ore prima. Quella sera c’era Raf a suonare in piazza e, nell’ora in cui si spegne la macchina per il caffè, gli arancini erano già una specie estinta e le pizze in via di estinzione. Per non parlare del casello autostradale, dove l’incolonnamento di sicuro era un fatto inusuale e una sola cassa aperta, la norma. Niente lasciava sperare un afflusso di gente così ampio, si immagino gli incassi, soprattutto quelli mancati.  Si rifaranno per il ponte di Ognissanti.

Così la turista inglese che chiedeva un libro o almeno un giornale nella sua lingua, s’è vista proporre un dizionario. Tascabile naturalmente. E dire che l’amministrazione comunale ha messo in atto una macchina da vera industria del turismo, spettacoli teatrali e musicali di ampio respiro, intrattenimento e cultura: peccato che manchino gli imprenditori (e un coordinamento con i comuni vicini). Per il prossimo anno sarebbe cosa buona e giusta attivare dei corsi propedeutici regionali per gli imprenditori del commercio e per tutti gli assessori locali (con obbligo di frequenza), anche per evitare che manifestazioni come la sagra del gelato veda le gelaterie chiuse. Certo è giusto riposare, sopratutto la domenica, ma chissà quanti disoccupati ne avrebbero fatto volentieri a meno. Compito di ogni imprenditore serio dovrebbe essere quello di reinvestire nella propria attività e generare lavoro, non vivere da predatore. Mi torna in mente La Tenda, un post di qualche mese fa di Maria Rosaria (Ili6), sul disamore per il lavoro, un male diffuso a quanto pare.


Annunci

Informazioni su popof1955

Se fai un giro nel mio blog puoi apprendere qualcosa in più di quel che so io di me.
Questa voce è stata pubblicata in Ambiente Umano. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Buon ferr@gosto

  1. luciabaciocchi ha detto:

    In primis , Buon Ferragosto Paolo a te Luca e moglie, molto bella la descrizione del risveglio, solo tu potevi paragonare le nuvole allo zucchero il filato avvolto ne bastoncino, mi evocano immagini delle favole, oniriche….poi come sempre torni al concreto e fai la tua analisi spietata sulla situazione del lavoro in Italia, ma non vorrai mica rovinare gli ultimi giorni di vacanza? Al ritorno gli italiani metteranno le mani nelle tasche e tireranno fuori quello che il nostro Governo chiede….La canzone di Giuni Russo ci sta da favola! Ciaoo

  2. Patrizia M. ha detto:

    Buon Ferragosto a te. E per tutti coloro che sono in vacanza e anche per chi non lo è, inizieranno giorni pesanti e amari…. grazie al nostro Governo e a chi soldi ne ha a bizzeffe e se ne strafrega di chi invece tira la cinghia continuamente… ma sorvoliamo per ora, anche se non è giusto sorvolare.
    Ciao, Pat

    • popof1955 ha detto:

      Tra i vari provvedimenti ho sentito anche dell’annuncio di nuove lotterie… si può provare con quelle. 🙂

      • mariella ha detto:

        E che dire degli altri giochi come il Lotto? Ricordiamoci sempre comunque, che chi “compra” un biglietto (o più di uno) chi gioca al Lotto, e così via, non fa altro che il “gioco” dello Stato; in quanto gli fa “cassa”.
        Quanti soldi si escono per raggiungere la vincita? Si tenta e poi si tenta ancora.. E ciò moltiplicalo tra la maggioranza, tra una moltitudine degli italiani che settimanalmente tentano.. Quanti soldi dati all’avido Stato! Hai più possibilità di “ingrassare” le casse” dello Stato che le “tue”.

  3. ili6 ha detto:

    Intanto grazie per il link e per il delicato commento lasciato su un mio vecchio (ma amatissimo) post 🙂
    il tuo scritto, purtroppo non fa una piega ed è la mia rabbia costante perchè l’amore e la dedizione per il lavoro, qualunque esso sia, è la base della società ma anche della contentezza dell’uomo. Proprio ieri in spiaggia si commentavano le manovre anticrisi del governo e tra tfr, tagli, tasse, obblighi, festività soppresse, età pensionabile che solo Dio sa quale sarà, l’unica cosa che mi è venuta di dire è stata “spero solo di non perdere l’entusiasmo di lavorare”. Non sarà facile, ma mi auguro fermamente, e sino all’ultimo giorno di lavoro dell’anno che non so, di entrare in classe ogni mattina con un sorriso radioso (magari con stampelle e bastone ma con la voglia ancora di fare bene).
    Comunque spero che i tuoi giorni di vacanza al sud siano stati sereni e pieni d’affetto; questo è ciò che più conta, i disservizi dimentichiamoli almeno per un pò. Buon ferragosto!!

    • popof1955 ha detto:

      Non c’è di che ringraziare, è bello poter fare dei collegamenti, arricchiscono il dialogo.
      Quanto alla vacanza,,, tutto bene, basta armarsi di pazienza e aspettare, agosto è così, la vera vacanza la faccio in questi giorni: niente code e città vivibili. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...