PADRONI IN CASA PROPRIA?

Quello del titolo è uno degli slogan della Lega, a cui, con fare in stile Fontamara, mi sento di aggiungere un punto interrogativo.  Difatti è di ieri la notizia che ne comune di Osio Sotto presto opererà la CIA (Comunicazione di Inizio Attività), ovvero quando uno fa dei lavori in casa, tipo imbiancatura o rifacimento di serramenti deve fare una comunicazione in comune e pagare 52,00 € di diritti di segreteria. Chissà se i poveri osiensi potranno cambiare le lampadine di casa  senza incorrere in sanzioni. Certo che da quando la fantasia è al potere se ne vedono delle belle nella bassa bergamasca.  Il vicesindaco di una altro comune Boltiere è assurto agli onori delle interrogazioni parlamentari per un saluto a mano tesa.

E non dimentico Adro (provincia bresciana) dove avevano decorato tutta una scuola con la marijuana stilizzata che secondo loro è un sole delle Alpi e che a distanza di un anno ancora rimane visibile qua e la.

Oggi poi l’annuncio a Venezia della ripresa della secessione. Ma da cosa? Dove sono stati negli ultimi sedici-diciassette anni? Si vede che l’acqua di Roma fa male, se ne erano dimenticati. Tornati alle fonte del Rio Po e bevendo dall’ampolla gli si è riaccesa la lampadina.

Ora vediamo se rispolverano anche il manuale delle trecento pallottole e visto che ci sono potrebbero chiedere anche l’annessione all’Austria, e rispolverare la moneta locale che andava di moda nelle loro feste. Ho provato a pagare un caffè in un bar del centro, con delle pannocchie, mi han risposto che preferivano volgari euri.

Annunci

Informazioni su popof1955

Se fai un giro nel mio blog puoi apprendere qualcosa in più di quel che so io di me.
Questa voce è stata pubblicata in pensieri spaiati. Contrassegna il permalink.

7 risposte a PADRONI IN CASA PROPRIA?

  1. Patrizia M. ha detto:

    Mah, sembra che la pazzia dilaghi e alla grande anche…..

  2. Mery ha detto:

    Probabilmente viene fornita una consulenza sul tipo di pittura da utilizzare…

  3. luciabaciocchi ha detto:

    Dalle mie parti non si può spostare neanche un mattone se prima non si presenta domanda al Comune di residenza, la cosidetta DIA, ma questo vale solo per i comuni cittadini..Poi ci sono i soliti raccomandati con le mani in pasta che raddoppiamo i volumi delle loro propietà senza che nessuno organo di vilanga dica una parola, insomma è la solita storia come sempre…Un saluto 🙂

  4. mariella1953 ha detto:

    che fare?

    di fronte a queste assurdità ignorare la cosa…………!
    queste ampolle di acqua padana mi sa che bene non fanno………..
    ciao e buon pomeriggio

  5. ili6 ha detto:

    Abitando in una delle fasce protette del parco dell’Etna, siamo sottoposti al rispetto di determinate regole su costruzioni e ritocchi esterni vari , previa comunicazione, e devo dire che pian piano ci stiamo adattando sempre più e bene.
    Per il resto…i leghisti chiedere l’annessione all’Austria? ma rischierebbero di sentirsi rispondere che stanno al SUD (dell’Austria) !! Magari a qualcuno potrà venire un altro colpo apoplettico nell’apprendere che “si è sempre meridionali di qualcuno” (De Crescenzo) !!

  6. cordialdo ha detto:

    Gli Austriaci sono persone serie e sono sicuro, conoscendoli bene, che non degnerebbero di una risposta a gente che non è ancora uscita dalle caverne e, per dire che esistono, si è inventata una “patria” inesistente, adora il “Dio Po”, mangia solo polenta nei giorni di festa, e parla un dialetto che non comprendono nemmeno quelli che abitano nelle frazioni dei comuni. Per non parlare poi della loro cultura!!!

    • semplice1 ha detto:

      Quanto vorrei essere austriaca…per? Per fare una pernacchia a Bossi dopo aver ascoltato la proposta di annessione!
      SSSSSSSSSSS….ve lo dico in un orecchio, sarei felice se li prendessero..e non datemi della razzista ma io la penso esattamente come Osvaldo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...