Che tempo farà domani? Lo spread e il rating tra l’uomo comune e l’onorevole.

Ultimamente ci azzeccano con le previsioni. Se i meteorologi dicono che tra cinque giorni piove, se ne può star certi, pioverà. Quasi non si guarda più il cielo al mattino per decidere come acconciarsi per affrontar la giornata, si cerca di ricordare cosa dicevano le previsioni ieri, e in occasione della programmazione di una vacanza o una gita fuori porta, si possono consultare le previsione a 5 o 7 giorni di distanza.

L’orologio meteo, come fosse il tabellone degli orari ferroviari che indicano a che ora parte e arriva un treno, ci informa. La caduta di linea sulla ferrovia può accadere,  il treno arriva in ritardo, ma arriva. Anche la pioggia, prima o poi arriva.  Gli unici che  non s’accorgono del cambiamento meteo, sembra siano alcuni occupanti del transatlantico.

Si parla tanto di spread, vale a dire il differenziale che c’è tra il rendimento del titolo di un paese EU e quello della Germania. Io sento un altro spread, quello  tra noi comuni mortali e gli onorevoli signori della ex maggioranza governativa. Mi sembra di poter percepire chiaramente che ancora non si rendono conto in che stato hanno lasciato arrancare la nazione durante il ventennio di nanismo occultato dal fare leggi dedicate al capo e concessioni infinite a suffragio limitato.  Lo aveva annunciato Moretti che il caimano da colpi di coda, ma una bella museruola Mister Crocodile Dundee potrebbe mettergliela.

Ma dove pretende di arrivare la stupida tracotanza del cocchiere cieco? Possibile che non si renda conto che la presidenza della Repubblica gli abbia tagliato le redini per evitare di  condurre la carrozza verso un baratro? Ormai il rating dell’uomo politico ha raggiunto i minimi storici. Se il Presidente della Repubblica, dopo le consultazioni di rito, ha deciso di affidare il governo ad un economista, ritengo sia stato non solo per salvare il paese, ma anche a seguito di chi gli ha dato indicazioni in tal senso, ovvero i politici che siedono in parlamento. Con l’operazione Monti il rating del politico potrebbe risalire, anche perché le sputtanature del ventennio sono tali che peggio non si potrebbe.

Ma cosa mi piacerebbe facesse di significativo il prof. Monti, che altri non potrebbero fare? Le scelte di ampio respiro le lascio a lui, ma dei segnali piccini a me, e penso a gran parte della popolazione, piacerebbero. Ad esempio si potrebbe triplicare il contributo per il costo del pasto a carico degli onorevoli e dei senatori, si potrebbero tagliare le agevolazioni dei viaggi aerei per i familiari, ridurre di un terzo la scorta di auto e agenti per gli ex Presidenti del Consiglio (nella terz’ultima legislatura mister B.  porto a 11 le auto antiproiettile in dotazione agli ex premier, e relativo equipaggio), assoggettare all’IRPEF il reddito degli eletti e le pensioni. Non aggiungo altro, penso che con dei segnali simili il prof. Monti, che non ha necessità di voti per stare dove sta, darebbe un bel segnale, e se anche ci sarà da pagar l’ICI sulla prima casa ben venga, tanto la sua eliminazione era solo una parentesi in attesa dell’IMU. L’importante è che arrivi la parola fine al sollazzoshow.

Annunci

Informazioni su popof1955

Se fai un giro nel mio blog puoi apprendere qualcosa in più di quel che so io di me.
Questa voce è stata pubblicata in Notizie e politica. Contrassegna il permalink.

22 risposte a Che tempo farà domani? Lo spread e il rating tra l’uomo comune e l’onorevole.

  1. in fondo al cuore ha detto:

    Già….per me ancora i politici non hanno capito nulla……io li avrei esclusi totalmente e avrei dato carta bianca a Monti di decidere le prime urgenti mossi ncessarie senza dover sottostare all’approvazione dei politici…..tanto peggio di così difficilmente potevano fare! Lasciamoli lavorare….da quello che si dice una delle prime cose saranno proprio i tagli ai priovilegi….e se poi ci saranno altri sacrifici li faremo…..ma almeno che collaboriamo un pò tutti….non sempre i soliti noti! Buona serata Paolo!

    • popof1955 ha detto:

      Ilvoto delParlamento è indispensabile in una democrazia parlamentare, penso che dei tagli ai privilegi della casta li farà, anche semplicemente per un’immagine di facciata, e per ceracre di colmare la distanza che c’è tra l’Italia che lavora e quella che amministra.

  2. Stefania ha detto:

    Hai espresso perfettamente ciò che stiamo vivendo. Complimenti! Se ti va, passa a trovarmi.

  3. poemonapage ha detto:

    E dopo il Nazismo… il Nanismo!!! ahahah! (rido per non piangere).

    Buona notte, caro Paolo! 🙂
    E speriamo che il nostro Paese esca da questo vortice di negatività…

    Bacio!
    Paola

  4. luciabaciocchi ha detto:

    In questo periodo di crisi politica, economica e morale tutti ci invitano a essere positivi e a sperare in futuro migliore. Domenica mattina il senatore Monti ai giornalisti che lo invitavano a lasciare una dichiarazione, rispondeva: “Oggi è una bella giornata”.
    Speriamo che il tempo volga al bello.. 🙂

  5. cordialdo ha detto:

    La cosa che sicuramente il governo Monti non farà, oltre a quelle che tu vorresti, è far pagare l’ICI agli immbili commerciali (scuole,università, cliniche, alberghi, ecc) al Vaticano.

  6. lucianaele ha detto:

    Speriamo bene…….
    Buon venerdì e buon fine settimana,
    Luciana

  7. popof1955 ha detto:

    Anche perchè se il dopo Monti dovesse essere un ritorno al ventennio trascorso arriviamo al default.

  8. Mery ha detto:

    Ma non si potrebbe nominarli “Disoccupati a vita” questi politici? Con tutto quello che hanno rubato stanno bene a vita, no? Berlusconi ci ha presi in giro, l’opposizione vale ancora meno di lui. Sono un costo altissimo, esorbitante, ingiustificato e inaccettabile. Ci farebbe risparmiare parecchi soldi e soprattutto sarebbe una svolta morale, seria, salutare. Cosa ce li teniamo a fare? Tutti a casa. Anarchia!

  9. ili6 ha detto:

    mah…speriamo bene
    i meteorologi hanno i satelliti per le previsioni…
    intanto prepariamoci a trovare i 750 euro a famiglia per l’ici e speriamo si mantengano le tredicesime, i posti di lavoro…e anche la salute perchè , insomma… fino a 70 anni…

    • popof1955 ha detto:

      750 € giusto la cifra che non ho pagato di ICI negli ultimi tre anni, però visto che della rivalutazione degli estimi sapevo, come sapevo che l’abolizione era una presa in giro, in quanto nei comuni ricchi già non si pagava da un decennio, la cifra l’ho accantonata nel fondo “Presa per i fonDeLli”. Sarebbe auspicabile un’applicazione capillare non escludendo alcune proprietà come quelle che citava Osvaldo, e che la pagassero tutti, evasori e abusivi compresi, ma non ci credo anche se lo dico.
      La botta pensioni devo ancora digerirla, ma a conti fatti penso già di trascorrere gli ultimi anni a part time. Andare in pensione a 62 con importi ridotti calcolati interamente con il metodo contributivo e andarci a 70 recuperando i disincentivi, tanto vale tenersi un piede dentro il posto di lavoro.

  10. mizaar ha detto:

    non so se hai fatto caso alle riunioni del consiglio dei ministri. sono ritornate a palazzo chigi, così come le conferenze stampa fatte nella vecchia aula in piedi, come usava una volta. chissà che ci faranno con il boudoir azzurrino del berlusca!

    • popof1955 ha detto:

      A questo non ci avevo fatto caso, non amo molto i cerimoniali, mi basta che sapere che quelli che pago lavorino per il bene comune e non per loro.

      Passo a sentire le campane….

  11. mizaar ha detto:

    ot risuoniamo le campane gardaland…

  12. Lolli ha detto:

    E comunque, un ventennio tira l’altro, ci prendono o prenderanno per sfinimento! Buona domenica 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...