Una sana e bella notizia!

Da giovane Giorgio Napolitano non mi piaceva, lo identificavo con l’ala migliorista e opportunista del P.C.I., i suoi vestiti sempre eleganti e lucidi m’imfastidivano. La sua elezione invece mi ha soddisfatto, anche se le remore restavano.  Certo è che il suo auspicio odierno affinchè una legge riconosca il diritto di cittadinanza di chi nasce in Italia, cancella ogni mio pregiudizio sull’uomo politico, il suo invito a riconoscere la cittadinanza a chi nasce nel nostro paese è quanto di meglio si possa fare per chi non ha scelto di nascere da noi, tra noi.

A parte il fatto che sino a qualche anno fa non me ne rendevo conto neanch’io di cosa volesse dire nascere in Italia da cittadini stranieri. Ricordo che avevo tra le mani il modulo di richiesta assegni familiari di uno straniero con figli nati in Italia, i loro codici fiscali finivano con Z715.., secondo me c’era un errore, se erano nati a Milano dovevano finire per F205… Ma no erano corretti, se nasci in Italia e sei figlio di straniero non sei cittadino italiano, sei straniero. Che vergogna che ho avuto in quel momemto, non per qualcosa che non conoscevo, ma di far parte di una nazione che non considera suoi figli quelli che nascono sul suo territorio. Leggi e regolamenti a dir poco razzisti che riconoscono un valore sacramentale al legame di sangue e non a quello del pane, nutrimento del corpo e frutto della terra in cui vivi, lavori, cresci e ti moltiplichi.

Annunci

Informazioni su popof1955

Se fai un giro nel mio blog puoi apprendere qualcosa in più di quel che so io di me.
Questa voce è stata pubblicata in Notizie e politica. Contrassegna il permalink.

13 risposte a Una sana e bella notizia!

  1. mariella ha detto:

    Un buon segno di civiltà è stato: questo rispetta la dignità di ogni persona a prescindere dalla sua natività, razza, colore ed etnia. Molto bene.

    • popof1955 ha detto:

      Spero che venga riconosciuto questo diritto. Conosco molti stranieri brava gente, il mio carrozziere è marrocchin,o i suoi figli parlano in bergamasco, son nati qui, ma non sono ancora italiani.
      Altri conoscenti i baristi cinesi, il miglior caffè della zona lo si trova da loro, ma i figli, per essere più liberi di lavorare, subito dopo la nascita li han mandati in Cina a crescere e studiare, dai nonni.

  2. pierperrone ha detto:

    Caro Popof, Napolitano è un grande presidente e un grande uomo. I tempi dei miglioristi erano altri tempi, altre storie, altre ideologie. Migliori? Peggiori? Qualcosa di allora è andato perduto, Qualcos’altro, meno male che è andato perduto!
    In generale oggi ho capito che le ideologie sono una vera tragedia, perchè rendono più difficile la strada per la verità, per una verità almeno un pò onesta. Per l’ideologia la sola verità possibile (e ià il fatto che debba essere per forza unasola è già una forzwtura, quasi una dittatura) è quella che va nel suo interesse. E così automaticamente si scende nell’antiverità.

    Ma il grande Presidente sa parlare di cose vere, sa dire le cose che, comode o scomode, si devono dire perchè ci sono doveri a cui la coscienza non può tirarsi indietro.
    E Napolitano ha avuto la capacità di rappresetare la coscienza di una nazione che veniva depredata proprio della coscienza da una banda di ladroni ascesi al potere.
    Così, un argomento quasi ovvio . la nazionalità ai figli degli immigrati – pare diventare chissà quale lunare verità: ma una volta, il popolo italiano non era quello che aveva … esportato tanti e tali immigrati in giro per il mondo da rendere quasi superfluo ogni tipo di distinzione basato sulla nazionalità?
    Se ne sono dimenticati i padani triveneti, esportatori di mangiapatate e sgranocchiamais malati di pellagra in mezzo mondo?
    Oggi che hanno fatto … gli sghei, si dimentacano di nonni, zii e cugini?
    Li trovo un pò volgari.
    Come quei macellai arricchiti che girano in suv per le strade dei film dei Vanzina, oltre che per i vicoli dei centri storici delle nostre bellissime città.

    Un saluto,
    Piero

    • popof1955 ha detto:

      Non ho ancora visto il film di Vanzina, ma accidenti mi piacciono i suv, ne ho uno, ma non sono un macellaio lo giuro 🙂
      Comunque non tutti i bergamaschi o veneti o altro sono col cervello al limite minimo della decenza, quelli che conosco e frequento sono diversi da quelli che citi e che sono frutto della stupidità umana che fa tanto rumore.

  3. mariella1953 ha detto:

    Ciao
    Trovo sia una giusta iniziativa questa del presidente Napolitano
    Chi nasce in un posto e ci vive e giusto che sia cittadino a tutti gli effetti

    • popof1955 ha detto:

      Si vede che c’è stato un piccolo cambiamento d’aria, da quando la Lega è all’opposizione, e l’ex maggioranza non deve presenziare per votare le leggi del capo, anche il Presidente si esprime con maggior libertà. 🙂

  4. luciabaciocchi ha detto:

    bellissimo post Paolo, come sempre attento ai diritti violati, approvo in pieno la denuncia del nostro Presidente che rappresenta la parte buona di questa società in crisi di valori morale ed economici. Mi auguro che il nuovo governo si soffermi su questo vergognoso problema e riesca a risolverlo al più presto.
    Un saluto 🙂

  5. Stefania ha detto:

    Anch’io sto imparando a conoscerlo e anch’io devo ricredermi.

  6. ili6 ha detto:

    Concordo pienamente con quanto scrivi e con il nostro Presidente.

    • popof1955 ha detto:

      Tu puoi ben dirlo, chissà quanti ragazzini vedi ogni anno affacciarsi sui banchi di scuola i cui genitori son nati in paesi lontani. Imparano la nostra storia, la nostra geografia, e ad operare con i numeri arabi… a testimonianza che per crescere occorre allargare i confini. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...