Il mio Presepe

PRESEPE 2011

IL MIO PRESEPE

Non pensavo di finire così presto la composizione del presepe, si vede che mi era rimasto nelle dita da gennaio. E’ venuto componendosi da solo, come se ogni statuetta sapesse già dove andare.  Prima è toccato all’albero, che come ogni anno deve stare sopra il presepe, come fosse cielo, a delimitare lo spazio, o allegoria di cuccagna.   Ho impiegato un sacco di tempo a rimettere a posto le lampadine. Come ogni anno è sempre la stessa storia. Finalmente mi son deciso a buttarne via tre serie che non funzionavano più. Dopo le lampadine a mezzogiorno l’albero era bell’è finito. Il pomeriggio l’ho dedicato al presepe, che poi è un gioco di composizione, in cui ognuna delle figure ha imparato in questi anni a trovare il suo posto. Certo quest’anno il gruppo dei fabbri s’è voluto mettere in primo piano. Ho provato a dissuaderli, con il loro martellamento tengono sveglio il bambinello, ma non ne han voluto sapere di trovarsi un altro posto. E’ già tanto che l’uomo delle frittelle s’è convinto a starsene un po’ in disparte, l’ha capita che gli odori che produce non sono molto salubri. Le pecore invece, al solito, se ne sono andate a spasso per fatti loro, non si vedono i grani di pepe nelle foto, ma ci sono. Invece il cane s’è voluto piazzare davanti al macellaio, ne avrà da abbaiare sino all’epifania. Mentre montavo, anzi componevo il mosaico, pensavo a quanti mestieri non esistono più e invece si perpetuano ogni anno. Le lavandaie ad esempio, ormai sostituite dalle lavanderie, ma non ci posso mettere una lavatrice nel presepe, così il mugnaio o l’arrotino ambulante. Va bene, alla fine ho pensato che alcuni di loro hanno quasi i miei anni di lavoro, ma non li mando in pensione, devono continuare a uscir dalle scatole ogni anno. Infine mi sono accorto che ci sono due madonne, a dire il vero la seconda l’avevo comprata due anni fa, ma poi al momento di allocarla non me la son sentita di mandare in pensione l’affezionata Madonna con le mani giunte. Così le metto tutte e due, sino ad oggi non hanno avuto da ridire, tanto la seconda è seduta e sembra che ricami. Ma che accadrebbe se domani mattina trovassi una al posto dell’altra? Dovrei sgridare Giuseppe che s’è fatto troppo intraprendente o l’Arcangelo che s’è fermato dalla prima che ha visto? E’ come se la precarietà fosse riuscita a far breccia  nel presepe.

Annunci

Informazioni su popof1955

Se fai un giro nel mio blog puoi apprendere qualcosa in più di quel che so io di me.
Questa voce è stata pubblicata in pensieri spaiati. Contrassegna il permalink.

28 risposte a Il mio Presepe

  1. antonino lollo ha detto:

    complimenti

  2. ili6 ha detto:

    sono in pausa-albero e presepe e credo che non riuscirò a completare il tutto entro mezzanotte. Pazienza, ma anche io ho dovuto lottare con le luci e con l’albero che non ne vuole più sapere di stare dritto visto che, vecchio come è, ha già perso un piede.
    sai che pensavo proprio ciò che hai scritto? avevo intenzione di decorare l’albero in modo diverso, solo con le palline bianche e gli angeli. Poi ho cominciato a mettere la pallina di vetro rossa, quella di velluto rosa che è sempre bella, quella di legno decorata che ho comprato in Russia, quella verde acquistata in Slovacchia…insomma, sta venendo come ogni anno e mi pare anche che sto posizionando le palline e i decori nello stesso preciso punto di sempre. Tracce di memoria che si fa fatica a cancellare.
    Molto ricco il tuo presepe, complimenti per il lavoro e per le due Marie: mai lasciare la vecchia per la nuova, semmai accostarle e …sperare che vadano d’accordo 🙂

  3. mizaar ha detto:

    che presepe articolato! il mio è un quattro posti e uno in culla – al momento giusto! e l’albero è quello che ho fatto la prima volta 24 anni fa, in occasione del primo natale del figlio più grande. un alberello piccino picciò con tanti giocattolini di legno, le palline rosse, le campanelline dorate e lucine discrete. ma non ho ancora fatto niente!!! 😦
    bravo tu che hai lavorato tutto il giorno! 😀

  4. in fondo al cuore ha detto:

    Davvero bello, complimenti! Io questa mattina ho fatto l’albero con mia figlia, buona serata!

  5. luciabaciocchi ha detto:

    Tra il sacro e il profano, hai fattio una bella cronaca sull’allestimento del Presepio. Propio come facciamo a casa mia, ogni statuina una storia, comprata in epoche diverse, qualcosa fatto addirittura da Angelo, con corteccia d’alberi e bacche essiccate. Quest’anno l’appuntamento , per cause di forze meggiori l’abbiamo spostato in avanti, ma appena possibile ci metteremo all’opera.
    Un saluto carissimo 🙂

  6. mariella ha detto:

    Mi sa che ti sei divertito come un pazzo a comporlo! Dai dì la verità 😉

    Io come originalità, la lavatrice l’avrei messa………
    Ciao 🙂

    • popof1955 ha detto:

      Ma a mettere la lavatrice avrei dovuto mettere anche il tornio, il computer e la catena di montaggio, i tralicci … magari il prossimo anno ci faccio un pensierino. 😛

  7. Patrizia M. ha detto:

    Molto bello il tuo presepe e poi mi è piaciuto molto come hai raccontato la sua preparazione, mi hai fatto divertire, è come essere stata presente e vedere mentre riprendeva vita grazie alle tue mani. Io invece non ho ancora preparato nulla e non so nemmeno se ci riuscirò quest’anno 😦
    Ciao, buona giornata
    Pat

  8. mariella1953 ha detto:

    Ciao
    Ma e’ bellissimo! Divertente la tua cronaca
    Pure a casa mia ieri giorno di presepe e albero ma tra il gatto che cerca di arrampicarsi e il nipotino che ci infila dragonbal…..e più …disordinato ma il bello e l’atmosfera del natale

    • popof1955 ha detto:

      Una volta il presepe lo facevo per terra, il cane si portava via le statuine, il gatto ci passeggiava dentro e cercava di acchiappare le palline che pendevano dai rami, e se oggi c’è dragonbal a me è capitato di trovarci dentro bigjim qualche anno fa. 😀

  9. popof1955 ha detto:

    Si vede che le mie son tutte pecorelle smarrite. 😀

  10. gabriarte ha detto:

    bellissimo!!! ciao buon Natale a te e famiglia

  11. Insenseofyou ha detto:

    Attraverso le immagini abbiamo vissuto un po’ del tuo presepe, le parole ci hanno regalato il tuo emozionante entusiasmo. Tutto molto bello! Buone Feste 🙂

    • popof1955 ha detto:

      Sai è una delle poche cose che si fanno sulla scia dei ricordi, anche se non ho la pazienza della nonna che costruiva le montagne con carta da pacco e gesso, poi una volta asciugate gli dava il colore e le copriva di muschio. Altri tempi, tanto tempo a disposizione. 😀

  12. ross ha detto:

    Ma quanto è carino questo presepe! anc’io ho fatto il mio e come dici tu saembrava che le statuine sapessero già dove andare. Idem per l’albero, è venuto su quasi da solo. purtroppo ho un pò di paura per le lucine, ed allora le tengo quasi sempre spente, ho paura che prendano fuoco…
    Grazie per il tuo passaggio e x il link che mi hai indicato, e non preoccuparti per gli auguri di compleanno
    :mrgreen: sono ben accetti comunque.
    Ti auguro una buona Domenica
    ciao Ross 😀

  13. Rebecca o semplicemente Pif ha detto:

    Buongiorno ti auguro un sereno terzo avvento in famiglia,
    con sincera amicizia Rebecca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...