Un Cilentano a Sanremo

Come si fa a parlare di Sanremo senza vederlo? Semplice, basta immaginare e sentire le polemiche. Pare che ieri sera Celentano abbia detto a quanto pare qualcosa di pesante sulla chiesa, sui giornali cattolici e così via. Qualcosa sono andato a vederla su you tube. Ma siamo sicuri che la sua fosse critica e non ironia? Perchè scaldarsi tanto se per l’ennesima volta mister 24000 baci ha espresso un pensiero di senso compiuto? Magari sperava che nel corso dell’ultimo mezzo secolo i nostri compatrioti si fossero scrollati di dosso il clericalismo censore e bigotto, che vuole conquistarsi il paradiso scavando fossati, battendosi il petto e zittendo chi vuol dire qualcosa. Invece no, le parole sono pietre come ai tempi di Antoine (il retro del 45 giri era titolato “La felicità”, malgrado la mia tenera età , la preferivo alla facciata A).

Ma che accidenti, sto difendendo Celentano? Vedete nei primi anni ’70 mi capitò un libro, ma no meglio dire un dizionario, di storia del rock. Il titolo era “La storia del rock”, autore Franz Kaiser. Non so chi sia, non esiste nelle memorie di google e io non lo trovo più tra i libri che ancora sono in casa. In ogni caso questo Franz Kaiser analizzava la storia del rock dagli inizi ai giorni nostri (il progressive degli anni 70). Toccava marginalmente anche l’Italia, indietro di secoli. La PFM allora era ancora i Quelli, e gli altri dovevano ancora crescere. In quei primi anni del ’70 Kaiser scriveva qualcosa del tipo che la musica pop in Italia avrebbe potuto avere uno sviluppo diverso se solo cantanti come Celentano e Morandi avessero affrontato, nelle loro canzoni, temi sociali.

Son passati quarant’anni, Gianni e Adriano anche se il libro di Kaiser è introvabile, si ritrovano sul palco a Sanremo. Si vede che Celentano deve aver letto quel libriccino, ed ha tentato di spiccare il volo. Ma Adriano, come Icaro, non è un uccello, non può volare, il cielo appartiene ai potenti.

Annunci

Informazioni su popof1955

Se fai un giro nel mio blog puoi apprendere qualcosa in più di quel che so io di me.
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni, sc-arti e mestieri e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Un Cilentano a Sanremo

  1. in fondo al cuore ha detto:

    Non lo guardo nemmeno io…ho letto solo le critiche, tanto le canzoni si sentiranno di continuo dopo…..Celentano mi è sempre piaciuto molto, come cantante, e anche perchè non ha mai avuto paura di dire quello che pensa, anche quando le sue idee possono essere discutibili…., non entro nel merito delle sue dichiarazioni perchè non mi sono documentata abbastanza, ma lo ammiro perchè và solo dove gli danno carta bianca…..senza compromessi. Buona serata!

  2. ili6 ha detto:

    non ho visto Sanremo, ho solo sentito qualche critica.
    Mi piace Celentano e forse questo e solo questo mi indurrà nei prossimi giorni a sintonizzarmi sul festival.

  3. Patrizia M. ha detto:

    Diciamo che Celentano non è sicuramente uno di quelli che le manda a dire, non ha il timore di esporsi e di compromettersi. A me piace per questo motivo, poi ovviamente ognuno può condividere oppure no quello che dice. Ma come sempre la bagarre è prevista, lo sapevano benissimo quando lo hanno ingaggiato che non sarebbe stato leggerino, eccome se lo sapevano, ma poi sono tutti pronti a dissociarsi a mandare controlli ecc. ecc.

  4. mariella ha detto:

    Io sono curiosa con che argomenti controbatterà le polemiche di oggi.. difatti faccio spessi zapping su rai1 vedere se c’è..

  5. Rebecca o semplicemente Pif ha detto:

    Non ho mai guardato Sanremo… e poi ho letto a Celentano viene offerto un paga essaggerata.. ora capisco perchè il canone per la tv aumenta… da quando c’è il digitale terrestre ho rinunciato alla tv italiana.. e come vedo non mi sono perso nulla.. anzi la mia vita e più serena… Pif

  6. Insenseofyou ha detto:

    In effetti, sapere che le sue interminabili elucubrazioni assorbono molti dei soldi che noi diamo allo Stato è oltremodo fastidioso. A me Celentano, il suo stile ed il suo modo di tenere la scena non dispiacciono, però avrebbero dovuto, da sempre, dimensionarne la presenza in maniera diversa.

  7. Paolino ha detto:

    problema risolto alla base: da martedì al mio telecomando è stato rimosso il tasto n° 1 😀

  8. strangethelost ha detto:

    Mai visto Sanremo e mai lo vedrò!!Ma ho letto di tutto sulle critiche a Celentano che io non sopporto a prescindere!
    Tutta pubblicità gratutita per uno spettacolo che assomiglia sempre più ad un circo .
    Ciao ,Buon fine settimana .Liù

  9. mizaar ha detto:

    ne ho scritto da me, come sai. il tuo è un ragionevole punto di vista che mette in evidenza non il fatto in sè ma quel rapporto con la musica di celentano che non appartiene a te, ma neppure a me.
    il fatto che tu abbia citato claudio lolli mi piace molto – grazie, da una che di lolli se ne intende! 😀
    la storia del rock di frank kaiser non l’ho mai sentita nominare – eppure di libri sulle storie del rock e sulla musica in genere ne ho a bizzeffe.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...