Semplicità

A girare per blog è questa la parola incontrata più volte in questo inizio di primavera. Come se il freddo dell’inverno avesse lasciato addosso a tanti non la voglia di correre, ma quella di fermarsi un attimo a riflettere.

Chissà se complici ignave sono le notizie di recessione che per tutto l’inverno ci han tenuto compagnia. Gli annunci di tagli a destra e a manca, si sono succeduti con costanza. Il vedere il prezzo della benzina salire e ancora salire, probabilmente tende a farci togliere il piede dall’acceleratore e a spostare le chiappe in un posto meno dispendioso del sedile dell’auto. Ed ecco che, nell’attesa di vedere la verde a 2.2 al litro, ci armiamo di scarpe e abiti comodi, di biciclette e borracce. Andiamo a riscoprire posti ameni dietro casa, dentro o fuori le mura della città e, visto che dobbiamo giustificare il tutto al nostro super io, cerchiamo spiegazioni accettabili per le scelte che facciamo, così ci emozioniamo al canto degli uccelli, al gorgoglio dell’acqua, alla vista delle foglioline che spuntano sui rami.

Cose sacrosante, non di solo pane si nutre l’uomo. Il companatico è un complemento altrettanto indispensabile. Companatico fatto di certezze, di eque possibilità e opportunità.

In questi giorni sono stati pubblicati i redditi 2010 dei contribuenti. Il 50% dei lavoratori dipendenti ha avuto un reddito medio di circa 19.000 € medi, il 50%  degli imprenditori è a 18.000 €. Chissà se in questa media si tiene conto del reddito al lordo di deduzioni e detrazioni, i giornali non lo dicono. Se così fosse quel che non viene detto è che se il lavoratore dipendente, ad esempio, acquista un’auto paga l’iva al 21%, l’imprenditore, nei casi previsti paga il 4%, e può portare in deduzione un’altra quota sino a 18.076 €. Certo l’automezzo (sia esso auto che ciclomotore) deve essere un mezzo necessario all’attività lavorativa. Il reddito netto cambia. Eque possibilità e opportunità non consentono di dedurre al lavoratore dipendente nemmeno l’abbonamento del tram, al massimo ci si attacca.

“Abbiamo distribuito i sacrifici in maniera equa” ha detto il premier Monti, eh già oggi è il 1° aprile, accetto lo scherzo.

 


Annunci

Informazioni su popof1955

Se fai un giro nel mio blog puoi apprendere qualcosa in più di quel che so io di me.
Questa voce è stata pubblicata in pensieri spaiati, sc-arti e mestieri e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Semplicità

  1. strangethelost ha detto:

    Questa sua dichiarazione sarebbe stata perfetta oggi 1° aprile per quanto
    è ridicola e bugiarda !!

  2. in fondo al cuore ha detto:

    Già….ma si dice anche che “lo scherzo è bello quando è corto!”….quindi sarebbe opportuno che la smettessero, lui in primis……di fare dichiarazioni che fanno passare il popolo Italiano per una massa di imbecilli!
    A parte questo c’è davvero bisogno di un pò di pace e di tranquillità, basta con questo clima di terrorismo “o accettate tutto questo o finiamo come la Grecia”…..in qualche modo ne usciremo, come sempre abbiamo fatto, magari andando a piedi o in bicicletta e mangiando pane e cipolla, me ne usciremo……e che poi non si venga a dire che il merito è del governo o dei tecnici…..ma solo nostro(nel senso di cittadini)….e di tutti queli che, nonostante tutto, avranno il coraggio e la forza di andare avanti e combattere ogni giorno per vivere.

  3. già….si continua a prenderci per i fondelli, e basta! Italiani ribelliamoci!

  4. Mery ha detto:

    La parola “sacrificio” pronunciata da gente che non ne conosce nemmeno il significo, mi fa solo sorridere. Sarebbe ora che imparassimo a non votare persone con certi “requisiti”. Questo Governo sa benissimo ciò che fa e dove vuole andare a parare,sta solo cercando di rendercelo più accettabile possibile e con molti ci riesce! Sono dell’idea che la guerra tra categorie non serva a nulla, l’imprenditore che compra un automezzo necessario per l’attività lavorativa dovrebbe creare un servizio utile alla società,lo mette a disposizione degli operai, trasporta prodotti, materiale ecc…e poi glielo fanno detrarre in 4 anni, mica son scemi, altrimenti gli imprenditori invece di fatture comprerebbero automezzi (sarebbe più contento Marchionne :)).Non è questo il problema, il governo sta solo permettendo ai ricchi di diventare più ricchi in danno dei poveracci che non riescono ad arrivare alla fine del mese, che siano imprenditori o dipendenti non fa differenza, ci sono anche tantissimi imprenditori che stanno cadendo come pere, quelli più “furbi” chiudono e riaprono con altro nome oppure si trasformano in cooperativa ai danni dei lavoratori.
    Non hanno capito che chi produce ricchezza in Italia è la classe lavoratrice, una nazione che non ha più la classe sociale che produce ricchezza allora si che è un pesce d’aprile.

  5. pierperrone ha detto:

    Pop,
    il pregio di Mario Monti è quello di essere forse il meglio della destra presentabile italiana.
    Avessimo avuto uno come lui a dirigere il traffico della seconda repubblica forse oggi l’Italia sarebbe un paese migliore.
    Ma, mi domando, allora, il partito democratico, cosa ci sta a fare a reggere ilgeverno Monti?
    Capisco, sta lì, come in purgatorio, a scontare i suoi peccati.
    Loro sperano così di emendarsi, mondarsi l’anima dai peccati… purificarsi…
    Bah, sai, io temo che così rischiano solo di perdere altri elettori.
    Dovrebbero provare ad immaginarsi un’altra politica, nè quella deflativa delle destre europee, tra cui Monti si è inserito benissimo ed a pieno agio, nè quella antieurope che aleggia negli slogan della sinistra più estrema in questo periodo.
    A furia di manovre e rigore, presto resteremo in mutande, senza debiti, forse, ma anche senza una lira da spendere.

    Debiti zero e PIL zero.
    Una bella equazione.
    Una bella politica!

    Ma anche l’altra:
    senza euro, senza banche e debito gratis per tutti !
    Una vera pacchia, un’unica immensa comune mondiale!

    In mezzo non ci può essere niente?
    Sai, sarebbe tanto utile se la sinistra italiana provasse a esplorare questo spazio.
    Un abbraccio,
    Piero

  6. Patrizia M. ha detto:

    Magari fosse equo quello che il Governo Monti ha attuato, almeno avesse il buon senso di non prendere per i fondelli le persone con queste affermazioni….

  7. ili6 ha detto:

    preferisco concentrarmi sulla bellezza delle tue foto.

  8. Shunrei ha detto:

    A differenza di Mery, a me invece la parola “sacrificio” pronunciata da gente che non ne conosce nemmeno il significato fa solo girare a mille una parte anatomica che – da anagrafe – non dovrei manco possedere… è__é

  9. Godot ha detto:

    E pensare che a dirla la parola “sacrifici” piangono pure… eh ma si sa … sono sensibili così!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...