Vacanze abruzzesi

Quando finalmente il tempo offre la possibilità di un attimo di sosta, quando il corpo e la mente cercano un attimo di riposo, bisogna decidersi a prendere la famiglia, far le valigie, chiudere la porta di casa a chiave, con dentro i piccoli pensieri quotidiani, e una volta affidati i compagni quadrupedi alle cure dei vicini, cercare un posto dove trascorrere una breve vacanza.

Una vista dell'Europe Garden di Silvi

Molto più del mare amo le montagne, ma ogni tanto anche a me il mare fa piacere rivederlo. Così per avere davanti quel senso d’infinito che si perde oltre l’orizzonte, dove acqua e cielo s’incontrano, e per conciliare la soddisfazione di vedere delle montagne vicine, occorre scegliere il posto giusto. L’Abruzzo diventa tappa obbligata, e anche se andrò via senza nemmeno indossare gli scarponi da montagna, posso dire di essere appagato. Son contento di aver scelto un giardino vestito da villaggio turistico che, in un ambiente agreste riesce a offrire un’ospitalità che qualitativamente lascia soddisfatti. L’Europe Garden, di cui sono ancora ospite, è un centro vacanze accogliente, che mette in campo diverse sinergie che necessitato di una gestione sana, perciò senti il rispetto delle persone che lavorano insieme e al tempo stesso dell’ambiente di cui fanno parte. Ampie terrazze di terra piantumate a ulivi, che scivolano verso il mare. Alberi in qualche caso secolari, che lasciano tenere ombre per terra, molto più antichi delle case che si incontrano sul litorale abruzzese. Il posto è ben gestito e mette in mostra la bandierina di Lega Ambiente con modesta sincerità. Dicevo degli ulivi, alcuni fusti intaccati dall’inclemente avanzare del tempo, sono tenuti in delle aiuole in bella mostra, sculture lignee aggrappate ancora a madre terra. Altri mostrano fieramente le rughe del tempo sulle cortecce.

Consiglierei questo posto a degli amici? Indubbiamente si, il mare è a circa un chilometro in linea d’aria, mentre il percorso stradale è di circa cinque chilometri. C’è una piscina che assolve bene al bisogno d’acqua, come c’è un bus interno che fa la spola tra la spiaggia e il villaggio. Gli ampi spazi a disposizione consentono di ospitare anche un migliaio di persone tra residence, villini, bungalow,  spazi per camper e tende. I servizi necessari ci sono tutti, dal market alla lavanderia a gettone per finire alla rete wi-fi così utile a noi blogger. E poi c’è il ristorante che con i suoi piatti tipici, di terra e di mare, è una tentazione continua. Certo lavorare per mangiare e dover faticare per dimagrire non è una cosa buona, ma quando la maestria dello chef stuzzica il palato cominciando dalla vista, la volontà vacilla.

Insomma se capitate da queste parti fateci una capatina, mal che vada avrete qualche etto di ciccia da smaltire.

Annunci

Informazioni su popof1955

Se fai un giro nel mio blog puoi apprendere qualcosa in più di quel che so io di me.
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni, viaggi e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

19 risposte a Vacanze abruzzesi

  1. in fondo al cuore ha detto:

    Hai ragione, dall’immagine il posto è bellissimo, ogni tanto ci vuole! 🙂

  2. fab ha detto:

    Grazie per aver descritto un angolo di Abruzzo. La mia regione è semplicemente splendida 🙂

  3. Insenseofyou ha detto:

    Le spiagge abruzzesi sono belle e ben tenute. Un po’ di anni fa con la famiglia andavamo a Tortoreto Lido, e si stava mooolto bene 🙂

  4. luciabaciocchi ha detto:

    Ecco dove era finito il nostro amico Popof, me lo ero dimenticato… Bella la meta, mare e monti, aria salubre e gente accogliente che fa del tutto per rendere gradevole la vacanza agli ospiti. Conosco bene il litorale e l’entroterra marchigiano-abruzzese,per anni ho trascorso a San Benedetto del Tronto le vacanze estive, in collina oltre gli ulivi, ricordo gli orti pieni di verdure fresche e gustosissime, i pescatori che la mattina ti offrivano la varietà del pescato per fare il famoso brodetto, ce ne è per tutti i gusti!
    Una raccomandazione non ingrassare, siamo vicini all’estate….:-)
    Ciaooooo

  5. pierperrone ha detto:

    Caro Popof, ammetto tutto, anche il mare, ma la tirata finale che a stento assolve lo chef dai suoi doveri divini di pontyifex tabulae, quuesto proprio no!
    Se torno a nascere Padreterno condanno all’inferno tutti i medici dietologi, nel girone più profondo, qello dove si soffre di più, perchè dopo tanta fatica per inventare intingoli, salse, condimenti, cotture, aromi, sapori. gusti, pietanze, bevande e… tra queste, tra le altre, il Cerasuolo ed il Monetplciano d’Abrzzo… proprio non posso ammetere bestemmie tanto turpi!!!!!!!!!!!!
    Pierperrone

    • ili6 ha detto:

      Concordo per la condanna a medici dietologi, nutrizionisti, anticolesterolici che poi mangiano e fanno spese al market da ben di Dio !! A quel paese!

  6. alba morsilli ha detto:

    strano in tempo di crisi dove non si arriva a fine mese gli italiani vanno in vacanza ,!!!!!!!!!!!

  7. mariella1953 ha detto:

    Ciao
    Non conosco l’Abruzzo ma ho sempre avuto voglia di andarci e questo tuo post mi invita a metterlo nella lista dei desideri!
    Buona vacanza,qui il tempo e’ pessimo spero li sia meglio!

  8. goditi le tue vacanze 🙂

  9. Patrizia M. ha detto:

    L’Abruzzo è molto bello e fai bene a farti qualche giorno di vacanza. Goditeli tutti
    Ciao, Pat

  10. The Liù Blog's ha detto:

    Spero ti sia riposato e divertito !! 😉
    Un caro saluto
    Liù

  11. Beppeley ha detto:

    Mi viene quasi il dubbio che ti abbiano pagato per tutta questa pubblicità…

    Ok, vediamola in modo giusto… ti hanno fatto uno sconto sul soggiorno ? 😉

    • popof1955 ha detto:

      Due bottiglie di buon vino me le han regalate, lo ammetto, ma non è la prima volta che vengo via dall’Abruzzo con “l’omaggio al villeggiante” :). La prima volta risale ad almeno 25 anni fa, ero ospite di Guido un contadino di 82 anni con una grande casa rurale che di fatto è stato tra gli inventori degli agriturismo. Lui e la moglie Giulia (coetanea) avevano deciso di affittare le camere vuote (i figli eran tutti laureati e in campagna non ci sarebbero tornati), ospitavano anche tende e camper. Quando venni via in macchina avevo il bagagliaio strapieno di conserve di pomodoro e vino. La seconda volta, 18 anni fa, ad ospitarmi erano due insegnanti che avevano un piccolo podere. Quell’anno mio figlio rischiò di annegare e ci dovemmo fermare una settimana in più. Non vollero essere pagati per la settimana extra. La terza volta era stato una decina d’anni fa e ci regalarono delle cassette di frutta e una damigiana di vino.
      Ecco non penso sia stato per la pubblicità che lo han fatto, non avevo nessun blog, certo il passaparola è importante, ma devo dire che con umbri, marchigiani e abruzzesi non si vive una villeggiatura di passaggio, ci si torna a ritrovare come si fosse vecchi amici. 😀

  12. ili6 ha detto:

    Lieta che la vacanza sia andata bene e…in quanto agli scarponcini di montagna…fa nulla, dai, li indosserai in altre situazioni. E ora…a dieta, a dieta!! mica devo starci solo io, eh? 🙂
    Annoto l’indirizzo del villaggio, potrà essere utile (spero).

  13. mariella ha detto:

    Guarda guarda il signor Popof come si tratta bene 😀
    Posto stupendo da come vedo nella foto! Mi fa piacere Paolo e famiglia che vi stiate godendo un po’ di meritata vacanza, statemi bene! 😀

    Buon proseguimento, ciao!

  14. mizaar ha detto:

    be’ al mare ci sto sempre, ma l’abruzzo è davvero una regione splendida che vale una visita approfondita!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...