Parlamentari esodati

Question time oggi in Parlamento sul destino di quanti han lasciato il lavoro con accordi ad hoc (i famosi esodati). Ore 17,15, orario di uscita da lavoro, Radio24 annuncia che erano solo otto i parlamentari presenti in aula sui seicento e passa stipendiati. Intanto il Governo, dove sono arrivati tre super commissari, mette a disposizione sul proprio sito (cliccate e divertitevi), un modulo on line per avere suggerimenti di risparmio. Non so se serve, basterebbe licenziare gli assenti ingiustificati per risparmiare una miliardata di euri.

Insieme alla notizia degli assenti, dalla radio arriva quella di Romano di Lombardia dove un uomo disperato per motivi economici tiene in ostaggio un impiegato dell’Agenzia delle Entrate e minaccia il suicidio. Giunge anche notizia che oggi altri due uomini si son tolti la vita. A questi io aggiungo le vittime delle liti familiari, perché quando in casa comincia a mancare il necessario, la disperazione prende il sopravvento. I giornali liquidano i casi una volta imputando crisi depressive e un’altra volta motivi inspiegabili. Vabbene, facciamo finta.

Ma in tutta questa disperazione che avanza (durante il mio soggiorno in Abruzzo una signora mi ha detto che avevano assaltato ancora un supermercato, il secondo o il terzo, non per portar via soldi ma roba da mangiare), dicevo in questa disperazione noi comuni mortali in balia di  giochi di regia, abbiamo qualche arma? E se un giorno decidessimo tutti insieme di starcene a dormire per due o tre giorni, cosa accadrebbe? Ci verrebbero a portare a forza al lavoro? Con cosa con le autoblindo o con le ambulanze? O ci metterebbero davanti lo spauracchio del licenziamento? Due o tre giorni, un punto e mezzo di PIL, niente spesa, niente benzina, niente accendere luci, tirare l’acqua dello sciacquone solo per i solidi. Forse c’è da riscoprire la disobbedienza civile di Ghandi e far capire che Menenio Agrippa non diceva fesserie, il corpo ha bisogno di tutto anche delle unghie e dei calli, basta rovesciarne i ruoli.

Annunci

Informazioni su popof1955

Se fai un giro nel mio blog puoi apprendere qualcosa in più di quel che so io di me.
Questa voce è stata pubblicata in Notizie e politica e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

21 risposte a Parlamentari esodati

  1. mizaar ha detto:

    parlamentari esodati?! scioperati, direi, per non dire altro! non so tu paolo, ma io comincio ad avere il prurito alle mani!

  2. in fondo al cuore ha detto:

    bisognerebbe fare muro, ed essere compatti, tutti insieme, e la realtà è che purtroppo non lo saremo mai……e quindi continueranno a fare i loro porci comodi e noi a subire!

  3. cordialdo ha detto:

    Non è da oggi, caro Paolo, che le presenze in Parlamento sono ridotte all’ordine delle decine e chi è presente o si legge il giornale o gioca col computer o si collega con siti porno come un fotografo ha qualche tempo fa documentato. Ed il provvedimento sai qual è stato? Divieto di presenza dei fotoreporter durante i “lavori del Parlamento”. La 2Casta” sa come difendersi ed anche come rubare senza finire in galera. Se il cittadino di Romano di Lombardia invece di minacciare di volersi suicidare avesse imbracciato ed usato il suo fiucile a pompa ed insieme a lui i lavoratori, pensionati e piccoli imprenditori che hanno spento col suicidio la loro vita avessero pensato di spegnere quella di chi ha ridotto l’Italia in questo stato pietoso, forse il governo dei tecnici + supertecnici alla “Topo Gigio” forse imcomincerebbero a prenderci sul serio.

  4. Liù Blog's ha detto:

    Quoto in ogni parola il commento di Cordialdo!! E ‘ esattamente quello che penso ogni volta che leggo di un nuovo suicidio.Ne parlavo proprio ieri in casa e dicevo che se proprio fossi alla disperazione prima di ammazzarmi porterei con me qualcuno dei farabutti che hanno ridotto la Nazione in queste condizioni!! E’ una cosa violenta,ma ormai penso che capirebbero solo questo linguaggio.

    • mariella ha detto:

      Ciò che mi viene da riflettere è che questi “inquietanti tecnocrati” portano i cittadini ad essere altrettanto “inquietanti”.. A tal punto da decidere: “Se io mi tolgo la vita; muoio: tu vieni con me!”. Ho l’impressione che non siamo molto lontani da questa estrema azione.. i cittadini sono troppo arrabbiati e disperati; come dico sempre: più di qualcuno uscirà di testa se vengono spogliati da ciò che economicamente hanno raggiunto con sacrifici e soprattutto con onestà. Comunque, raccoglieranno ciò che stanno seminando..

  5. condivido appieno il pensiero dell’amico Osv 🙂

  6. mariella1953 ha detto:

    Ciao
    Osvaldo ha pienamente ragione,la casta si difende ed in questo non ci sono distinzioni tra partiti e ideologie….
    Una cosa mi chiedo ed e’ cosa si potrebbe fare per cambiare le cose,forse non andare a votare?
    E’l’unica cosa che mi viene in mente

  7. Beppeley ha detto:

    Bastava piantarla di andare a votare già qualche anno fa…

    Non voto di protesta.

    Piuttosto che far salire al potere questi poveri idioti, non voto.

  8. Rebecca o semplicemente Pif ha detto:

    Buongiorno Paolo, non mi va a commentare la politica, passo soltanto per salutarti con amicizia Pif

  9. Beppeley ha detto:

    Tanto per rimanere in tema, leggete cosa scrive Luigi La Spina su “La Stampa” a proposito del referendum sulla caccia in Piemonte (vergogna!):

    http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/giornalisti/grubrica.asp?ID_blog=201&ID_articolo=180

  10. serpillo1 ha detto:

    Notizia fresca fresca: “Tagli ai partiti: non c’e’ intesa. La riforma slitta a dopo il voto” http://www3.lastampa.it/politica/sezioni/articolo/lstp/452716/

    Chiedere consigli ai cittadini tramite il modulo on line….e le commissioni di vigilanza esistenti a cosa servono? e i 3 super commissari?

    • Shunrei ha detto:

      Il modulo per mandare consigli ce l’ho aperto su un’altra scheda del browser… ma non so decidermi a compilarlo o meno perchè ho paura che il 50% buono di quello che finirei per scrivere uscirebbe V.M. 18 (e il problema è che vorrei vederli a querelarmi, visto che trattasi di sacrosanta verità…)…

  11. ilgiullaredicorte ha detto:

    chiedere consigli alla gente dopo che li stai rovinando secondo me è na grandissima strunzata(perdona il termine)..ma cosa si aspettano un bravi ….si siete bravi è una grande cosa questa dei consigli….ci rendete partecipi!!!! ma per favore !!!! come si dice da ste parti curnut e mazziat !!!chiedono consigli sugli sprechi quando non fanno il minimo per ridurre le loro spese ..per tagliare i finanziamenti dei partiti….ma per favoreeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

  12. Beppeley ha detto:

    popf1955 leggi che bella fine hanno fatto 25 anni di “lotta” in Piemonte per far valere un diritto fondamentale della democrazia…

    http://camoscibianchi.wordpress.com/2012/05/04/democrazia/

    La democrazia vale 22 milioni di euro?

    Mi sembra che la vincita al superenalotto vaga di questi tempi circa 80 milioni. Se qualcuno ce la fa a vincere, vi va di regalarne 22 per far valere la democrazia nel “civilissimo” Piemonte?

  13. ili6 ha detto:

    Che sarebbe stata dura, lo sapevamo; lo avevamo capito tutti o almeno in tanti, sin dal primo giorno di insediamento di questo governo di supertecnici.Ora siamo nel bel mezzo della via e penso che altrettanta ne dobbiamo percorrere e che il duro diventerà durissimo perchè questo è un governo che non doveva servire solo ad allontanare il signor B. (esultanza della folla e di certi leader politici che hanno sbagliato tutto prima di arricvare a tanto), ma doveva mettere in pratica ciò che nessun politico avrebbe mai osato fare, pena l’impopolarità. Personalmente non mi aspetto crescita da questo governo perchè il suo mandato è stato chiarissimo :far uscire l’Italia dal guado con sacrifici imposti e che non si discutono. La crescita se ci sarà, sarà dopo.
    L’errore di questo governo è avere comunque connotazioni politiche e clientelari perchè stanno tenendo fermi i privilegi dei politici e delle caste e invece avrebbero dovuto iniziare da lì.
    Poi ci sono le “comiche”, come quest’ultima di segnalare gli sprechi via web. Mi piacerebbe poter leggere le mail che i cittadini stanno inviando…ci sarà di tutto e di più e sicuramente ci sarà un tirat acqua al proprio mulino, qualunque esso sia. Già basta leggere qualche commento in giro nei blog per ridere d’amaro. Perchè fondamentalmente non cambiamo mai e l’individualismo , insieme all’ideologia politica e sociale, trionfano sempre e di brutto.

    • luciabaciocchi ha detto:

      Mi associo a Marirò nell’esprimere un giudizio altamente negativo sulle scelte del governo Monti, facile tassare i più deboli, difficile schierarsi verso i potenti. Ma i politici dove sono? Ora si preoccupano solo di fare propaganda elettorale, sulle assenze nelle aule di Montecitorio si potrebbero scrivere trattati, il lunedì non rientrano perchè stanchi delle propagande elettorali della domenica!! Una vergogna!
      Ogni giorno la tv ci propone le interviste agli ESODOTATI, ho un modo alla gola ogni volta che un capofamiglia non riesce ad assicurare il minimo necessario alla sua famiglia, non riesco ad aggiungere altro..
      Un saluto affettuoso
      Lucia

  14. cavallinoblu ha detto:

    Ben detto, caro e simpatico signore.

    Minetta

    • popof1955 ha detto:

      Grazie Minetta, ero proprio sul Suo blog un attimo fa. Vedo che amiamo la montagna. Diamoci pure del tu, non son tanto vecchio 🙂

      • cavallinoblu ha detto:

        Grazie a te Popof, se vuoi, diamoci del tu, con piacere.
        Credo ci separino oltre a pochi anni d’ età, forse solo una Val Torta, grograficamente parlando, se non ho inteso male 🙂 .
        L’amo sì, la montagna, e a volte mi sembra anche che ricambi 🙂
        oggi è stata una giornata di sole magnifica ad esempio, e nuvole bianche in un cielo azzurro profondo..

      • popof1955 ha detto:

        Si la giornata ieri era splendida, anche vista dalla pianura in cui vivo e lavoro, oggi piove e domani non promette niente di meglio 🙂

  15. zebachetti ha detto:

    le solite vergogne disobbedienza civile si potrebbe fare ciao Paolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...