Il teatrino della bassa finanza (recensione-segnalazione)

Ieri sera Ross mi chiedeva in un commento di scrivere ancora qualcosa sullo spread e mie è venuto in mente di suggerile un libro di cui ho sentito l’intervista all’autore, che  venerdì scorso, Radio24 ha ospitato. E’ un libro che comprerò di sicuro prima di partire per la vacanza, anche solo per il semplice fatto che di economia si può anche ridere, non è una scienza esatta, si affida a formule interpretative, per certi versi funzionano meglio i Ching, sta alla nostra interpretazione ed esperienza sopperire a quanto vien fuori dalle linee.  Questa che riporto sotto è la presentazione che l’autore stesso ha scritto sul retro copertina.

“Perché mai dovreste leggere un’altra tiritera sulla crisi, l’euro, lo spread, la finanza crudele? In effetti non è facile: una noia da rimanere stecchiti. Così l’autore di questo libro ha riunito Bottavio (in pensione da quando aveva 45 anni), i fratelli Boscoli (i guru-consulenti esperti nel senno di poi), Azzurrina (l’anziana risparmiatrice smarrita dai capelli turchini), la Bella Figheira (la private banker con l’abbronzatura effetto Ramses) e tutti gli altri protagonisti del triste spettacolo della crisi, per spiegarci come mai i nostri soldi in banca non sono esattamente in banca e a volte non si sa più neanche dove sono; oppure che effetto può fare un quadrilione di derivati quando esplode e magari capire anche che razza di numero è un quadrilione; perché con le pensioni ci si farà un gottino di vino e poco più; perché dei Nobel per l’economia hanno mandato in fumo miliardi, ma le loro formule vincenti sono usate ancora oggi. Quindi, se per caso volete una crisi da ridere, per un po’ di sano panico preventivo; se cercate una pausa agghiacciante dalle distrazioni quotidiane; se avete la vaga sensazione che qualcosa vi sfugga quando al tiggì dicono che il peggio ormai è alle spalle… Sfogliate il libro e date un’occhiata. E se proprio non vi prende, facciamo così: regalatelo al vostro consulente di fiducia. Per lo meno, dopo non vi potrà dire: “Siamo fritti. Chi l’avrebbe mai detto”. E magari salvate anche qualcosa.

About these ads

Informazioni su popof1955

Se fai un giro nel mio blog puoi apprendere qualcosa in più di quel che so io di me.

Pubblicato il 3 agosto 2012, in Recensioni, sc-arti e mestieri con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 10 commenti.

  1. icittadiniprimaditutto

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  2. Può benissimo essere un’alternativa alle tante parole incomprensibili che ci propinano e nel leggere in maniera ironica e divertente ciò che è questa crisi, capiamo anche molto di più di quello che ci viene detto normalmente. Chissà … ora mi sono incuriosita :-)

    Ciao, buona giornata
    Pat

    • Certo, ognuno usa un proprio sillabario e se gli addetti capiscono mediamente il 95% di quel che si dice, i non addetti ne comprendono la metà e devono affidarsi alle interpretazioni di quelli che dicono di aver capito, a noi restano le briciole e quando si tratta di soldi son dolori.
      Tutti dicono di diversificare per diminuire il rischio, come se acquistare in momenti di alta marea fosse una cosa furba che tutti fanno, e vendere nei momenti di magra altrettanto, mentre è valido l’opposto, acquistare quando tutti vendono e vendere quando gli altri acquistano. Una cosa che mi chiedo è come mai in questo momento di dolori per le nostre “povere” banche nessuno faccia delle OPA per alcuni istituti che in borsa valgono la metà del loro valore reale. Se non succede è perchè le cose non stanno esattamente come dicono.

  3. Il libro non l’ho ancora letto, ma sono registrata al sito di bassa finanza e ho letto un paio di articoli di Cloza. Posso dire che è fin troppo comodo fare catastrofismo difendere il proprio deretano perchè si hanno i mezzi e far suicidare i più deboli? E’ troppo comodo! L’ho detto! :)

  4. Grazie per le segnalazioni, vedrò di “istruirmi” un pò in proposito. :D :D :D

  5. buona segnalazione, devo trovare il tempo per farci un salto :)

  6. cos’è quella in copertina, una scarsella vuota? mi sembra una immagine azzeccatissima! prendo nota :-D

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Psiche Nessuno e Centomila

Blog di psicologia a cura della dott.ssa Annarita Arso

Mauro Poggi

Fotografie e quant'altro

nazzablog

Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi

Ian Stuart

La fotografia non esiste Esistono le immagini

Pennelli Ribelli

Blog di creatività, pittura sotto varie forme, découpage, cucina e chiacchiere in libertà

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

Festival del Pastoralismo - Terre d'Alpe

la città incontra la montagna

PROFUMO DI DEMOCRAZIA E LIBERTA'

Verità e coerenza senza sconti per nessuno

Ventefioca

Camminate, montagne e pensieri sparsi di un "piemontard pressé"

La Audacia de Aquiles

El Mundo Visible es Sólo un Pretexto

My Life

... A little bit of everything ...

On the Go with Lynne

travel memoirs and musings

Opinionista per caso Viola

Io amo L'Italia ,io amo L'Albania, io amo L'Europa e il mondo intero.. .siamo tutti di passaggio in questo pianeta,quindi non bisogna essere egoisti,avidi,ma bisogna essere generosi con chi è meno fortunato di noi...io dono serenità se non ho cose materiali da offrire...basta anche un sorriso ...

Scorci girovaghi

Fotografare è porre sulla stessa linea di mira la mente, gli occhi e il cuore

Emozioni in immagini

Accadono cose che sono come domande. Passa un minuto, oppure anni, e poi la vita risponde. (A. Baricco)

Cinzia Bassani

"Non dimenticare di vivere con il tuo cuore in mezzo agli uomini per scoprire il Dio che c'è in ciascuno. Tashi Namgyal Gyalpo"

La pagina di Nonnatuttua

Just another WordPress.com site

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

~ gabriella giudici

Une école où la vie s'ennuie n'enseigne que la barbarie

Thoughts... Only Thoughts...

Nel serpente il veleno è nei denti, nella mosca è nel capo, nello scorpione nella coda, nel malvagio in tutto il corpo.

ingaphotography

What I see through my camera

Bente Haarstad Photography

This site is mainly about pictures, from the middle of Norway. Click a picture to read posts.

mariella

Just another WordPress.com site

La disoccupazione ingegna

Sono disoccupata, sto cercando di smettere. Ma non mi svendo

luciabaciocchi

“Il tempo per leggere, come il tempo per amare, dilata il tempo per vivere” Daniel Pennac

Laurin42

puoi tutto quello che vuoi ( whatever you want you can)

cucinaincontroluce

il mio mondo in uno scatto

domenica luise

parole dal silenzio e colori dal buio

IL MIO SGUARDO

Frammenti della mia realtà - Come guardo il mondo

~ gabriella giudici

blog trasferito su gabriellagiudici.it

La moleskyne di FarfallaLeggera...nera con il cuore rosso.

nessunaidea

l'angolo di Mauro

supercaliveggie mom

avventure di un('a)tipica famiglia italoamericana in California

Storie di pascolo vagante

Storie di pastorizia nomade, di allevatori, di alpeggio

GIAPPONE FIORITO 日本の花

PICCOLO DIARIO DI VIAGGIO IN GIAPPONE 14 - 30 agosto 2012

Wolfgang M. Präsentiert

Willkommen in unseren Blog.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 365 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: