Perchè gli uccelli han smesso di cantare?

E’ da poco ricomparsa la luce e anche stamattina, come ieri, gli uccelli non salutano il nuovo giorno. Poichè la mia casa è al limitare di un bosco e fringuelli, passeri, pettirossi, merli affollano il giardino a centinaia, mi chiedo perchè oggi, come ieri, non stiano cantando. Si sente un solo gallo in lontananza e una tortora tubare. Mentre scrivo hanno già smesso. Visto che internet ha risposte per tutto, ho affidato la domanda al mio motore di ricerca, senza ottenere nessuna risposta soddisfacente, eccetto una considerazione sulla muta dei canarini che smettono di cinguettare in concomitanza del cambio d’abito, sul finire dell’estate. L’altra potrebbe essere che soffrano di mal di gola. Tutti insieme? O è colpa delle Perseidi che disturbano il sonno dei pennuti che dormono ancora?

Attraverso la finestra ne vedo svolazzare alcuni, ma son tutti zitti. Mia moglie invece s’interroga sull’Armageddom. La cosa comincia a intrigarmi.

Annunci

Informazioni su popof1955

Se fai un giro nel mio blog puoi apprendere qualcosa in più di quel che so io di me.
Questa voce è stata pubblicata in pensieri spaiati, vivere la natura e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

53 risposte a Perchè gli uccelli han smesso di cantare?

  1. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  2. popof1955 ha detto:

    Allora da me c’è qualcosa che non funziona più 🙂
    Avevo fatto notare la cosa a mia moglie ieri e stamattina alle 5 mi fa: “vieni a vedere, cos’è quella cosa vicino alla Luna?”. Ho messo gli occhiali ma ne vedevo due di cose, poi ho capito che in questi giorni si possono vedere Marte e Saturno, forse era uno di loro due a spasso per i cieli, poi il Sole li ha cancellati e gli uccelli continuano a tacere.

  3. Alidada ha detto:

    qui sulle colline toscane è un gran caos sempre. Di notte le civette e i barbagianni, poi cominciano i passerotti e i merli insieme ad una cinciallegra che vive qui, nel mio orto. Ma sono le rondini con i loro rondinotti, che popolano il mio sottotetto, a farla da padroni e non stanno mai zitti un attimo! Saranno decine. Qui sempre un’oasi ecologica… tortore… piccioni.. rondoni… e pure i gabbiani ci ci sono messi! Tranquillo, a me sembra che vada tutto alla grande, anche pensando che qualche anno fa le nidiate delle rondini erano proprio in crisi. Buona domenica 🙂

    • popof1955 ha detto:

      Ora sto pensando che si dev’essere insediato qualche rapace, è l’unica spiegazione logica, ma in questo caso dovrebbe trattarsi minimo di un falco, magari sfuggito a qualche allevatore qui intorno.
      Buona domenica anche a te 🙂

      • Alidada ha detto:

        ripensandoci, io non so dove abiti (scusami ma ora non lo ricordo).. un’altra possibile causa, se tu stessi nel sud dell’Italia, potrebbe essere lo sciame sismico, infatti gli animali sono molto sensibili ai terremoti (anche se di lievissima intensità) e ammutoliscono se ne avvisano il pericolo. Spero che non sia così.. e preferisco pensare al falco

      • popof1955 ha detto:

        Sono nella pianura bergamasca vicino che si affaccia all’Adda, ho teso l’orecchio stamattina per sentire da dove proveniva il tremore della finestra, ma era il vento 🙂 anche se i cani abbaiavano in maniera diversa. Poi gli uccelli non credo temano i terremoti.

      • Alidada ha detto:

        è vero che gli animali che percepiscono i terremoti tenendo i piedi sul terreno (perchè gli si elettrizza il pelo), ma penso che anche gli uccelli siano così sensibili da rimanerne turbati.. comunque sia non sei nelle zone a cui stavo pensando.. speriamo che domani tutto torni normale.. tu facci sapere. Buona domenica

  4. non vivo in campagna, ma ai margini della città, dove fortunatamente piante e verde non mancano…oddio stamattina non ci ho fatto caso, ma solitamente alle cinque del mattino gli uccelli mi augurano il buongiorno…..e le cicale mi tengon compagnia nei pomeriggi…buona domenica 🙂

    • popof1955 ha detto:

      Dopo la chiacchierata con Alidada sono giunto alla conclusione che ci deve essere un predatore in giro, non era mai successo che l’happy hour del mattino andasse buca 🙂

  5. liù ha detto:

    Il tuo post mi ha un pochino inquietata e preoccupata! Spero solo che sia per colpa di qualche Rapace che gli uccellini non cantavano! Io invece sento in continuazione una Tortora che da un pò si è data una calmata ,mio marito dice che canta o urla solo perchè sta covando!
    Ormai mi sono abituata ma i primi tempi era veramente fastidiosa ,praticamente tutto il giorno!
    Molto carino lo sfondo che hai messo 🙂
    Ciao,buona domenica .
    liù

    • popof1955 ha detto:

      Il “mi cuccu” a volte è una tortura, mi sa che ci siamo vicini alla soluzione, ci deve essere un rapace in giro. Ho scoperto una lacuna alle risposte di internet, vuoi vedere che la colmiamo?
      Grazie per i complimenti dello sfondo, si tratta di una foto in un prato della Val Formazza. La Liùmania ha colpito (ogni tanto bisogna cambiare) 🙂

  6. in fondo al cuore ha detto:

    Io non sto vicino a un bosco ma la mattina come si fa un pò chiaro cantano eccome!!!!! Buona domenica Paolo!

    • popof1955 ha detto:

      Cantano soltanto? Starnazzano, cinguettano, pigolano, quaquacquarenano, sfrigolano, e poi si inseguono, nidificano sotto le tegole da dove asportano l’isolante termico, intasano i caminetti e le grondaie … insomma inquinamento naturale. O c’è un rapace in giro o qualcuno dei miei vicini ha messo la gatta sul tetto che, visto il caldo che fa, scotta davvero 🙂

  7. lastufaeconomica ha detto:

    Bello il tuo post, finalmente ci si occupa di qualcosa di sereno. Invece che gli uccellini bisognerebbe far tacere le armi.
    Ed effettivamente ripensandoci non si sentono più tanto cantare i vari uccellini (tortore escluse, ma non migrano mai????) e se consideriamo che qui c’è stato il terremoto e continua lo sciame può essere una spiegazione.
    Bello anche lo sfondo, viene voglia di sdraiarsi e non pensare a nulla.
    Buona domenica

    • popof1955 ha detto:

      Spero che la terra in Romagna smetta presto di tremare e continui a vibrare di altri suoni (escluso il liscio) 🙂
      Grazie per i complimenti dello sfondo, avevo qualche dubbio circa la leggibilità delle parole.

  8. Beppeley ha detto:

    …stanno leggendo il libro “Sulle strade del silenzio – Viaggio per monasteri d’Italia e spaesati dintorni” di Giorgio Boatti….

    Avranno anche loro l’esigenza di andare alla ricerca del senso della vita… No?

    🙂

  9. gabriarte ha detto:

    qui a Genova la città si è popolata di tante specie di volatili che qualche anno fa vedevamo solo sui libri .Stamattina ero affacciata sul balcone e io e un mio vicino ascoltavamo e guardavamo il cielo popolato dai bellissimi pappagalli che sfrecciano a a zig zag emettendo striduli suoni poi improvvisamente i nostri occhi stupiti si sono posati su uno strano esemplare. Una bellissima poiana un rapace, che non avevo mai notato ma ora che mi dici del silenzio mi viene in mente che i merli , le tortore, le gazze e altri piccoli uccelli hanno smesso di cantare e da qualche giorno si sentono solo gabbiani e pappagalli . Ma anche il tempo stà cambiando e loro sono i primi a sentirlo Ciao buona serata

    • popof1955 ha detto:

      Ho letto. Grazie Marirò, era una cosa a cui avevo pensato, quella che la diminuzione del traffico sulla vicina strada provinciale non provovasse tutti i canti mattutini. Molto interessante la tua segnalazione, grazie ancora 🙂

  10. Patrizia M. ha detto:

    Qua cantano ancora alla grande, iniziano alle prime luci e continuano per tutta la giornata
    Forse qualche cosa li sta spaventando.
    Non so se hai già risposto a qualcuno che ha ipotizzato la stessa cosa, non ho letto tutti i commenti, pardon 🙂
    Ciao, buon ferragosto
    Pat

    • popof1955 ha detto:

      Anche oggi, per il terzo giorno, il sole si è sollevato in cielo in silenzio. Poco fa ho chiesto alle guardie venatorie se era normale e la risposta è stata che si è normale, alcune specie mi dicono che hanno iniziato la migrazione e altri torneranno tra una una ventina di giorni. La risposta non è soddisfacente, in quanto centinaia di altri uccelli sono stanziali. Se così fosse potrei pensare che quelli rimasti non cantano perchè sono dispiaciuti 🙂

  11. Harielle ha detto:

    Come propensione, sono più dalla parte di tua moglie, nel senso che penso sempre alla cosa più negativa, in prima battuta, quindi l’Armageddon sembra una spiegazione appropriata anche a me! 🙂 Scherzi a parte, chissà che non sia stata installato una nuova antenna, un ripetitore che noi umani non percepiamo, ma che i pennuti trovino di assordante disturbo…?
    Un caro saluto e buon ferragosto!

    • popof1955 ha detto:

      In effetti il ripetitore vicino al cimitero, stamattina mi sembrava un po’ più alto. Stasera vado a fare un pò di caccia fotografica qui intorno, giusto per vedere come si comportano oltre il fiume.
      Buon ferragosto anche a te. Ciao 🙂

  12. Shunrei ha detto:

    Quello che ho notato io negli ultimi anni è che dalla mia zona sono sparite le rondini: davo la colpa al fatto di aver traslocato io (sposandomi ho cambiato quartiere e mi sono allontanata dal centro storico, e dal vicino campanile rifugio di parecchi volatili), invece mio padre mi ha confermato la cosa. Aggiungendo che anche in campagna di rondini non ce ne son quasi più.

    • popof1955 ha detto:

      Le rondini sembra abbiano un grande senso di orientamento, tanto da riuscire a tornare allo stesso nido anno dopo anno. Se il panorama cambia e in aggiunta diminuisce il cibo (insetti) a disposizione. Ecco una cosa che devo fare è andare a vedere se ci sono rondini in una corte qui vicino.

  13. Emanuela ha detto:

    Anch’io ho notato che da tre giorni gli uccelli non cantano e nemmeno le cicale che prima mi rompevano i timpani, e la cosa mi preoccupa un po’ visto che abito in una zona ad alto rischio sismico

    • popof1955 ha detto:

      Benvenuta Enuela.
      Ho notato che sabato mattina, il giorno che partivo per la vacanza, qualche alato si è cominciato a sentire. Sono propenso a pensare a quel che mi dicevano i guardia caccia, che ad inizio agosto c’è una migrazione verso climi più freschi. Gli animali tornano intorno al 20 di agosto, difatti in Lombardia la caccia si riapre in genere in quella data e ci sono un sacco di polemiche in quanto la selvaggina di passo è nel mirino. Per stavolta sembrerebbe che non si tratti di allarme sismico.

  14. mizaar ha detto:

    penso sia per il caldo! oppure in effetti sono in modalità migratoria… sei nelle vicinanze di un bosco, fortunato mortale! 😀

  15. Emanuela ha detto:

    Gia’ penso sia proprio cosi’ difatti sono un paio di giorni che sento ricantare gli uccellini, meno male! E’ bello risvegliarsi con il loro canto!

  16. accantoalcamino ha detto:

    Ciao Popoff, te ne mando un pò dei miei, qui cantano ancora e saltellano sul tetto mangiando le briciole che metto loro ogni giorno. Buon fine settimana a te e Lady…

    • popof1955 ha detto:

      Lo sai che non hanno più ripreso? Una mia vicina di casa sembra aver individuato il perchè. Si sono insediate delle gazze, pensa non sapevo che fossero predatrici.

      • accantoalcamino ha detto:

        Anche qui ci sono le gazze ed anche le cornacchie (predatrici diaboliche 😦 ) forse resistono perchè trovano da mangiare, ciao.

      • strangethelost ha detto:

        Sono capaci di rapire anche un micetto appena nato!

  17. Pingback: I miei nuovi vicini pennuti | libera...mente

  18. Giampaolo ha detto:

    Qui in Engadina (Canton Grigioni, CH) a 1.650 mt s.l.m. nel Paesello di Vnà (c.p. 7557) siamo 44
    bipedi e circa 250 quadrupedi, tra mucche pecore-, in mezzo alle Alpi Retiche: un paradiso, direte voi! Ebbene, anche se ogni tanto passano corvi, falchi, aquile, NON si sente più un uccello
    cantare e ce ne sono tanti! Insieme a qualche vicino tendiamo spesso l’orechio, ma niente…
    Eppure li vediamo (di ogni tipo) svolazzare tra i pini,nei boschi,beccare sui prati ecc.
    ma sempre in silenzio…Perchè? Gian

    • popof1955 ha detto:

      Conosco abbastanza bene l’Engadina ed in effetti se ci penso è vero, ad esempio in Val Roseg c’è un punto poco prima del rifugio che si affaccia sul ghiacciaio, in cui gli uccellini vengono a beccare dalle mani di chi gli offre cibo ma sono silenziosi, chissà forse non vogliono segnalare la loro presenza a dei predatori.

      • Giampaolo ha detto:

        Si, potrebbe essere una ragione, ma di predatori (gazze comprese) se ne vedono ben pochi in giro; solo apparizioni sparute ad “alta quota” che non giustificano questo silenzio! Per di più in
        questo villaggio agricolo con fienili, alberi che danno semi ecc.; gli uccelletti non mancano mai,
        anzi abbondano e quando si scende a valle si resta un pò …storditi dall’intenso chiacchericcio e canto dei loro confratelli valligiani! Mistero!

      • popof1955 ha detto:

        Aspetiamo che la primavera si stabilizzi, poi con le nuove covate qualcosa cambia di certo.

  19. maestra Maria ha detto:

    Chissà perchè non cantano, io sono talmente distratta che non me ne sarei mai accorta… Ciao uccellini volete accontentarmi almeno voi: è da un tot che non faccio altro che chiedere un po’ di silenzio… mah 😉 Ciao!

    • popof1955 ha detto:

      Oggi la risposta sul perchè smettono di di cantare la so. 5 anni fa abitavo all’interno di una zona protetta, il parco dell’Adda sud: divieto di caccia e divieto di lasciare i cani liberi perchè zona di riproduzione, quindi i migratori arrivano in massa, depongono le uova e da maggio a luglio è un concerto di cinguettii. Ad agosto migrano, e lo fanno in due/tre giorni. Me ne redo conto adesso che mi sono trasferito a pochi km di distanza, sempre nella bassa pianura bergamasca, zona agricola tra l’Adda ed il Serio ma non protetta per quanto riguarda gli uccelli migratori che guarda caso prediligono il parco dell’Adda. Nei 2 anni che sono qui ho osservato solo l’arrivo primaverile dei colombacci e un mese fa l’attacco di 3 o 4 gazze che hanno divorato i pulcini nei nidi con un’azione fulminea e devastante. Non ho avuto nemmeno il tempo di prendere la macchina fotografica, uno o due tenevano lontani il colombi genitori e le altre attaccavano i nidi, e nel trambusto si sono anche scambiati i ruoli.

      • maestra Maria ha detto:

        mamma mia ti ho commentato un post di 5 anni fa, ma sai perchè, tu mi hai messo un mi piace e sulla tua scheda di arrivo, la wordpress ha detto vai a vedere cosa pubblica, fra questi c’era questo articolo che io ho cliccato e commentato… devo fare più attenzione, comunque io non ho capito perchè non cantassero sai… 😦

      • popof1955 ha detto:

        Sai Maria questo post ha una media di una visita al giorno da 5 anni tanto che potrei aggiornarlo alla luce dei commenti, di alcune osservazioni fatte e del parere delle guardie venatorie che mi hanno chiarito alcuni punti come l’elemento principale che è la migrazione. Già nei primi giorni di agosto chi ha nidificato in febbraio o marzo inizia il viaggio verso sud. 🙂

  20. maestra Maria ha detto:

    che distratta ti ho scritto loggata come maestra… sono (anche) Alicemate 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...