L’orlo argenteo delle nuvole (Il lato positivo)

????????????????????????????????????Bello come titolo vero? Eh si, era proprio bello, ma il film lo ha trasformato. Così il romanzo di Mattew Quick è diventato “Il lato positivo”, film da vedere senz’altro. Lo suggeriscono amici blogger, amici di strada e la pubblicità della radio.

Così quando vedo il titolo sugli scaffali di una libreria, apro il libro e con emozione lo compro. Ho sempre in mente la musica dei  Le Lumeneers che facendo parte della colonna sonora del film, ed essendo la pubblicità sopratutto radiofonica, è stata la prima cosa che ha attirato la mia attenzione  (provare per credere). 

Si credo che il film andrò a vederlo, ma prima devo finire il libro, una ragnatela di fatti e azioni che meritavano il titolo originale. La lettura non è come la visione di un film, è lenta come le emozioni che cullano. Leggendo puoi fermati, riflettere, tornare indietro.

Non è una storia normale, non una di quelle di cui si parla volentieri, perchè non è “normale ” pensare di vivere dentro un film. Ma da quando i f.lli Lumier hanno inventato il proiettore cinematografico, noi contemporanei, vuoi per disperazione, vuoi per meraviglia, non lo pensiamo o lo diciamo almeno una volta nella vita? Qual è il limite per essere catalogati ufficialmente matti? Forse il pensare che il film sia prodotto da Dio?

Annunci

Informazioni su popof1955

Se fai un giro nel mio blog puoi apprendere qualcosa in più di quel che so io di me.
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a L’orlo argenteo delle nuvole (Il lato positivo)

  1. ili6 ha detto:

    non ho ancora visto il film nè letto il libro, ma ho letto qui e là che è da vedere. Della trama so poco e anche tu sei avaro di notizie, ma resta ferma la mia determinazione, specie dopo aver ascoltato la colonna sonora.

    Gandhi diceva – solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo, lo cambiano davvero.
    O anche e intanto cambiano davvero il loro di mondo. Anche dentro un film. E lì ci siamo tutti.
    🙂

    • popof1955 ha detto:

      In un’ora ho letto 40 pagine, e fatti mille pensieri. Leggendo il copyright ho scoperto il titolo originale del libro ed ho rammentato una foto scattata un mese fa. Chi se ne va in giro in Sicilia fotografando il cielo? Visto da vicino nessuno è normale, Il cielo è vicino o lontano? 🙂

  2. Mery ha detto:

    Io sono un po’ matta, ma non nel limite imposto dall’INPS per la pensione 🙂

    Il libro non l’ho letto, il film invece l’ho visto perché mi piace un casino Bradley Cooper *_* Non esprimo giudizi per non influenzare chi volesse vederlo… la colonna sonora è bellissima, mia figlia la canta a squarciagola tutto il santo giorno 🙂

    • popof1955 ha detto:

      Ho visto che il video è stato visionato quasi 60mlni di volte, hey ho sta diventando un inno 😉
      Sai anni fa ho detto a un mio amico/collega sul bus che ci portava al lavoro “se io cominciassi a chiederti chi sono e dove siamo che accadrebbe, mi darebbero la pensione?” “eh no” mi rispose “ti farebbero una puntura sedativa”., così sono andato al lavoro regolarmente 😉 😛

  3. mariella1953 ha detto:

    Ciao
    La colonna sonora la sto ascoltando ora ed è molto bella,non avevo mai sentito parlare di questo libro e neppure del film…..mi informerò !

  4. liù ha detto:

    Il titolo è molto poetico,se mi capita leggerò il libro ,ma al cinema non ci vado ,troppo casino per i miei gusti.
    Ciaooooo
    liù

    • popof1955 ha detto:

      Ma dai 😉 Il cinema è bello, anche se è vero che preferisco anch’io la comoda poltrona di casa su cui mi addormento spesso e un film devo vederlo due o tre volte, però quando vado al cinema sento che è diverso, almeno in una cosa, ovvero che le emozioni in quell’ora e mezza sono comuni a quelle delle altre persone.

  5. cercherò libro e film

    • popof1955 ha detto:

      Molto struggente come come storia, anche se da qualche giorno in sospeso, visto che lo ha preso mia moglie … e questo non può non significare che il libro merita 😉

  6. Emilio ha detto:

    Bella questa canzone, chissà come sarà il film 🙂
    Ciao Paolo, buona domenica

    • popof1955 ha detto:

      La musica ispira una grande allegria, e forse è quello che ci vuole per la storia del racconto.
      Chi ha visto il film se ne è detto entusiasta, e secondo la visione me ne val la pena. Ciao 🙂

  7. mizaar ha detto:

    mi hai incuriosita non poco…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...