Zagabria

Stare a meno di duecento chilometri da Zagabria mette voglia di andarla a visitare. Ne vale proprio la pena. Dal golfo del Quarnero l’autostrada si snoda in lievi saliscendi tra piccole alture coperte da arbusti e alberi. Quando si lascia l’autostrada il panorama è simile a quello di tante altre metropoli,  un cosmopolitico anonimato fatto di strade a quattro o sei corsie, costeggiato da alti palazzi, centri commerciali, insegne e cartelloni pubblicitari, non ai livelli di Milano o Roma, ma la strada è quella.

Basta seguire i cartelli con i cerchi concentrici che portano al centro città, e tutto cambia.049

Advertisements

Informazioni su popof1955

Se fai un giro nel mio blog puoi apprendere qualcosa in più di quel che so io di me.
Questa voce è stata pubblicata in Ambiente Umano, fotografia, viaggi e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

22 risposte a Zagabria

  1. accantoalcamino ha detto:

    Bentornato Popof, a Zagabria non ci sono mai stata, forse perchè, quando vivevo ancora a Trieste, raggiungerla non era proprio facile, non c’era l’autostrada ed il clima non proprio rassicurante. Chiederò a ello di portarmi, a lui piace visitare quelle città. Buona giornata.

    • popof1955 ha detto:

      Ben allontanato vorrai dire visto che sino all’altro ieri eravamo a pochi km di distanza 😉
      Fai fare uno sforzo ad Ello, è proprio una bella città, ne val la pena e vedrai che ti ringrazia pure 🙂

  2. cucinaincontroluce ha detto:

    Nemmeno io ci sono mai stata, o almeno mi sembra…. dei miei giri di bambina rammento poco, ma non penso che i miei genitori si sarebbero spinti tanto in là, i collegamenti erano penosi all’epoca, con le strade piene di buche (e io che vomitavo in continuazione….); anni fa mio marito ha ipotizzato la possibilità di visitarla, ma alla fine viaggiamo sempre malvolentieri sia in Slovenia che in Croazia a causa di alcune (sue) brutte esperienze e anche del fatto che io non amo nessuna delle due, sebbene soprattutto la Croazia sia quotatissima, ma a me proprio non piace….
    Buona giornata!!!
    Tatiana

  3. in fondo al cuore ha detto:

    Molto bella, bentornato!

  4. Rebecca ha detto:

    26 anni fa ero in Zagabria e ho ancora belli ricordi… belle foto.. bentornato caro Paolo … 😉 Pif

    • popof1955 ha detto:

      Avevo un collega croato che ci andava spesso in quegli anni a trovar la madre, mi aveva portato anche degli oggetti in legno tra cui un guzle che ancora conservo, eppure non me ne aveva parlato come di una città così viva come l’ho trovata io ora e come confermi con le tue parole 🙂

      • Rebecca ha detto:

        Dovrei tornare li una volta con mio marito, forse con il camper… per vedere come le cose sono cambiate… 😉

      • popof1955 ha detto:

        Ecco quello che manca a me, il confronto con quello che era prima. Le foto sono ricordi sbiaditi se paragonati a un vissuto. Sarebbe bello leggere i tuoi riporti.

      • Rebecca ha detto:

        Pensa ho soltanto ricordi… nemmeno foto… ero govanne e giravo per l’europa..

      • popof1955p ha detto:

        Stasera cercavo una ricevuta di qualche anno fa, ho trovato una scatola piena di diapositive che non ricordavo più. Dai cerca meglio che qualcosa trovi 😉

  5. ombradiunsorriso ha detto:

    e? una delle mete in programma per una delle prossime gite 🙂

  6. unpodimondo ha detto:

    Zagabria manca anche a me… prima o poi devo andarci… Alcuni anni fa ho fatto un bel po’ di Slovenia, Slovacchia e Repubblica Ceca… la Croazia invece mi manca completamente!

    • popof1955 ha detto:

      In genere uando decido una vacanza stanziale scelgo i posti in modo da potermi spostare comodamente da una città all’altra, quel tratto di costa tra l’Istria e la Dalmazia devo dire che si rivelata un’ottima scelta per i collegamenti stradali, e poi il traffico automobilistico devo dire che è inesistente, almeno in questo periodo.

  7. Madhu ha detto:

    Beautiful images of the old town Popof. I do hope I can visit someday.

  8. ili6 ha detto:

    e bentornato anche a te. Ora restano le foto da guardare, i flash di memoria, le sensazioni e le esperienze provate, le corse per recuperare gli arretrati e…la voglia di ripartire!
    Mai stata a Zagabria e scopro che è una città molto colorata. Belle foto come sempre. Sai che anche io fotografo spesso i lampioni? ne ho una bella collezione (chissà perchè, poi…).

    • popof1955 ha detto:

      Se ci mettiamo nei panni di un lampione lo capiamo 🙂 In fondo un lampione illumina sempre qualcosa, guardare attraverso i suoi vetri è come lo scoprire qualcosa di diverso. Anche se devo dire che nella quarta foto l’ho usato per coprire la seconda torre della cattedrale che era in fase di restauro e una carezza di ringraziamento al lampione non sarebbe stata male 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...