Rovinj (Rovigno)

A Rovigno, più che in altre città dell’Istria, ho percepito la fatica umana di rendere amabile quel che si ottiene in cambio del lavoro. I segni sono li, tangibili nelle cornici di finestre e porte delle case di chi, per avere in cambio moneta per soddisfare i bisogni primari, spaccava pietre per la dirimpettaia Serenissima Repubblica di Venezia.

Pietre carsiche, intagliate dal tempo ad arricchire muri incastonati di sassi. Questa è Rovigno, una piccola gemma strappata alla natura. Non voglio postare una delle immagini che si trovano sul web di questa piccola propaggine di terra la dove finisce l’Adriatico, ce ne sono di molto belle, in particolare viste dall’alto che mettono in risalto il suo essere isola (sarei voluto salire sul campanile, ma non è stato possibile). Mi son fermato un attimo su alcuni particolari, cosi come per un attimo sono entrato in casa di chi lasciava aperte le finestre per esporre il contenuto del carapace allo sguardo del passante, non posso mettere qui tutto, ho quasi esaurito lo spazio disponibile, ma il resto è su sky drive (a lato c’è il collegamento). 

Autore: popof1955

Se fai un giro nel mio blog puoi apprendere qualcosa in più di quel che so io di me.

22 thoughts on “Rovinj (Rovigno)”

    1. E’ come se per se avessero tenuto solo rimasugli di pietra per ornare le case, perchè il grosso lo esportavano a Venezia e zone vicine, che in quanto più ricche potevano costruire con le dure pietre carsiche.

  1. Ciao popof, grazie per questo post che mi riaccende i ricordi, un giorno ti racconterò. Un abbraccio e buona giornata.

  2. Ci vizi con le tue foto. però che curiosone che sei ad infilarti dentro le finestre (aperte) della gente!🙂
    Quanto è bella, nella sua semplicità, quella finestra ovale! Sa di forte, di sostanza, di fatica. La foto che più mi piace, però,…sai qual è? ma quella col bluuuuu!
    Buona serata, ciao.

    1. in effetti spesso mi infilo anche nei portoni, ho tutta una raccolta di scale e cortili, e anche in qualche autorimessa che (guarda com’è piccolo il mondo) ho poi scoperto che era di Lucia (che allora non conoscevo ;))

  3. Paolo ciao, belle le tue foto, come sempre particolari, le finestre come dice Marirò che saluto con simpatia, sono la tua passione, ti vedo e non ti vedo…
    Ciao e buona domenica!

  4. Ciao
    A me piace quell’ingresso al mare che sembra un “salottino” ma non riesco a capire che struttura sia quella cosa nera….il sotto mi pare uno scafo ma sopra non capisco,ho girato e rigirato,ingrandito ma…..cos’è ?!!!!

  5. Anche a me, Paolone, è piaciuta quella con il salottino colorato a picco sul mare…. da l’idea di un punto da cui si guarda un mondo acquatico che ti si accuccia ai piedi… ma quel mondo è sconfinato…
    E’ sempre bello andarsene in giro guardando le foto di posti così belli.
    Io, poi, lì, non ci sono mai stato.
    Devo proprio andarci, prima o poi (quello che mi trattiene, più che altro, è che non amo molto il mare, e allora… giro al largo, diciamo così).
    Tu lì, però, c’eri già stato.
    O ricordo male?

    Un abbraccio,
    Piero

    1. Si c’ero già stato in Istria ma non a Rovigno. Ho scoperto la Croazia e la sua vicinanza di recente, la costa frastagliata mi affascina, ci tornerò presto, stavolta via mare, anche perchè la meta di quest’estate era Dubrovnic avevo la patente in fase di rinnovo e mia moglie non se la sentiva di guidare per 800 km, la costa ovest è stata una soluzione dell’ultimo minuto, ma molto azzeccata, anche perchè oltre al mare incantevole c’è un entroterra di tutto rispetto.
      Ciao.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...