Da quanto tempo …. non entro in museo?

Su tutto si fa la cresta. Ad ogni prelievo con il bancomat, 10 € li metto nel mio conto personale, uno scomparto innocuo del portafogli. Serve per le spese folli, quelle desiderate e che non voglio gravino sulla famiglia, perché quelle son mie, e solo mie. Che sia un libro, un disco o una serata con gli amici, non importa, son piccole gocce che riempiono il cuore.

Ma cosa c’entra una cena con gli amici con un museo? Una cena con gli amici è il ritrovarsi insieme, le libagioni cum pamen sono un ritrovarsi, il museo è ritrovare qualcosa che appartiene al passato, più vecchio dell’età che ci si porta appresso. Arte scultorea, arazzi, dipinti che raccontano com’era … il mondo. Si com’era te lo immagini, pensi di immaginalo mentre il presente diventa futuro. Anche una cena con gli amici è un museo, vivente.

Non entro nei musei da tanto tempo, son spenti, non voglio che mi si racconti di un passato o di un’arte sepolta, mi piace spingermi in alto, per vedere quello che gli uomini han trasformato in soddisfazione dei propri bisogni, mentre immergermi in un’immagine serve  solo a cercare di capire come svolgessero la vita gli antenati. 

Quante storie stanno dentro una foto scattata dall’alto? Una storia per ogni tetto, una storia per ogni facciata, per ogni vicolo, muro o terrazza. Storie passate e storie presenti.

Domani potrei essere colombo o falco e cercare un nido tra le tegole, o zanzara per entrare da ogni finestra, quale sarà il museo del futuro? Intanto son vivo, e il museo lo faccio da me🙂._DSC0615_620

Autore: popof1955

Se fai un giro nel mio blog puoi apprendere qualcosa in più di quel che so io di me.

14 thoughts on “Da quanto tempo …. non entro in museo?”

  1. bello il tuo post, paolo e assolutamente condivisibile. però se ho un ” bisogno ” faccio quello che serve, senza remore. in fondo non vado a lavoro per rigirarmi i pollici. tutto sudato, quello che faccio!

    1. Ma ci sono anche cose che magari in casa non vengono condivise, in fondo si sta insieme nella diversità, e non tutte le cose che fa uno sono alla portata fisica dell’altro.

      1. “e non tutte le cose che fa uno sono alla portata fisica dell’altro ” asserzione che fa un certo effetto, non trovi?😉
        mi hai fatto venire voglia di conoscere tua moglie!😛

      2. Vedi da giovane anche mia moglie scarpinava, poi ha deciso di riposare. Io non amo la vita d’albergo, mi sento come un pollo all’ingrasso. Ad esempio sabato scorso me ne sono andato ad un’escursione notturna con amici a 1850 mt di quota, figurati se mia moglie mi seguiva, allo stesso modo quando lei decide di andare al mare tra sdraio e albergo io non sopravviverei😉

    1. e poi si sta diffondendo la moda della mostra affiancata, ovvero insieme al biglietto della mostra principale sei costretto ad acquistare quello di una mostra che viaggia in parallelo. Se da un lato questo consente di vedere e finanziare cose che altrimenti non si vedrebbero, dallatra si è costretti a dedicare meno tempo a quel che interessa per non buttar via i soldi con il paghi 2 e prendi 1. Ciao🙂

  2. Beh, ho sorriso sul parallelismo musei-cena con gli amici, nel senso che, andando avanti con gli anni,diventiamo davvero roba da museo.🙂
    E quindi facciamo che, mentre tu e mio marito salite sui campanili o sulle montagne per osservare dall’alto la vita di giù, io e tua moglie andiamo a visitare musei che raccontano storie e arti antiche che è bello poter ancora vedere.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...