Dubrovnik, dall’alba al tramonto

Arrivare a Dubrovnik dal mare allo spuntare del sole è quasi magico. La nave solca piano l’acqua che sfiora isole e scogli. La terraferma appare con le opere dell’uomo in primo piano,  il ponte sullo sfondo delle prime immagini del video, e più oltre, le mura della città. Due costruzioni in antitesi, il ponte e le mura: il primo unisce, le seconde separano; epoche diverse che si accavallano con un’unica congiunzione, l’uomo con le sue vicissitudini.

La città ha conosciuto di tutto, dalle guerre ai terremoti,  fieramente si è sempre risollevata. Il suo cuore, un ampio agglomerato di costruzioni medievali, batte piano. Non ci sono auto a Dubrovnik, tutto viene trasportato a mano con piccoli carrelli gommati per non rovinare il lastricato stradale. Non ci sono deroghe di sorta, anche le forze dell’ordine ottemperano al divieto di utilizzare mezzi a motore. Mentre camminavo per le vie pensavo a Bergamo, molto simile per la struttura urbana,  piena all’inverosimile di automobili, furgoni e moto. Mai vista una pavimentazione stradale così lustra come a Dubrovnik,  niente macchie d’olio e nemmeno chewingum che ti si attacca alla suola delle scarpe, e niente cicche di sigaretta sparpagliate: ogni cestino dei rifiuti è dotato di posacenere.

Insomma un passaggio veloce, in cui ho potuto scattare un bel po’ di foto e quando si è aperta davanti una lunga scalinata scalinata non ho perso l’occasione per riprendere i tetti e la città dall’alto. Il filmato ottenuto è lungo, ma ho messo la buona musica dei Weather Report  sperando che you tube la mantenga senza avanzare divieti di copyright. 

Autore: popof1955

Se fai un giro nel mio blog puoi apprendere qualcosa in più di quel che so io di me.

16 thoughts on “Dubrovnik, dall’alba al tramonto”

  1. Sei bravo con le immagini e i filmati, in questo video hai colto lo spirito di quei luoghi, con una storia pesante sconosciuta a molti di noi. L’ho condiviso in face book mi piace!
    Un saluto Lucia

    1. Ciao Lucia, grazie. Pensa Dubrovnik è più vicina a casa tua che a casa mia, basta attraversare il mare da Ancona e infatti durante il periodo delle Repubbliche Marinare rimase indipendente grazie all’amicizia con Ancona, e ti ricordi quanto dicevo dell’Istria che rammenta l’Umbria? Nella Dalnmazia meridionale la somiglianza è ancora più marcata.

    1. Grazie Mirna, la città è molto bella e molto curata, la zona era lo sbocco al mare per l’Ungheria, fu anche questo uno dei motivo di sviluppo all’epoca dei dazi e quando nell’Adriatico dominava Venezia.

  2. Sono stata due volte e in entrambe le occasioni sono rimasta favorevolmente colpita, specie nella seconda. La prima volta fu due anni prima della guerra della ex Jugoslavia e ho il ricordo un’atmosfera tesissima:poca gente in giro, controlli ferrei anche ai turisti. La seconda volta, 7 anni fa, tutto era diverso. Ci tornerei volentieri.Sto guardando il video mentre scrivo e molte foto mi stanno riportando indietro:Bello!!!
    Mi piace anche la colonna musicale.
    Le hai comprate le caratteristiche candele? Mai viste candele più artistiche e più belle di quelle di Dubrovnik.
    Continuo a far scorrere il video: ahahah, anche la terrazza coi panni stesi! curiosone🙂
    e te che dicevi male delle crociere, (e del mare…) eh! mai dire mai…😉
    Certe città viste dal mare sono un’altra cosa. Venezia, ad esempio, quando la saluti al tramonto dal mare è uno spettacolo nello spettacolo.

    1. Ecco allora ci dovrò tornare per le candele😉. Sai quel giorno ho smarrito (di proposito) i miei familiari e il telefono era out, così mi son girato la città in lungo e in largo sino a salire sulla collina che la sovrasta e fare le foto in santa pace. Ovvio qualcosa me la sono persa, ma mi è rimasta impressa quella Madonna bianca con Gesù Bambino nero, e se è vero che per quest’anno ho altri progetti, non escludo in futuro di tornarci🙂

  3. Caro Popof, che meraviglia… lo sai che mi piace andare in giro, e le foto sono davvero belle.
    Città (forse te l’ho detto già) che non conosco.
    Ma bella. Bella.
    Ci devo andare.

    Un caro saluto
    Piero

    1. La Croazia l’ho scoperta di recente, saranno si e no tre o quattro anni che ho cominciato a girarla, quest’ultimo viaggio non era nemmeno in cantiere in quanto la meta iniziale era un’altra ma impegni di lavoro ci han condizionato a cambiare itinerario e in fondo ne son contento, anche se se proprio devo dirla tutta ci volevo andare in agosto e fermarmi una settimana, avevo anche prenotato poi visto che il bollino per la patente non arrivava e mia moglie non aveva intenzione di guidare per 1000 km ho cambiato meta optando per l’Istria. In ogni caso quando si ha modo e voglia di viaggiare ogni meta riserva sempre gradevoli ricordi😉

    1. Grazie Patrizia.
      La vuoi sapere tutta la verità? Ebbene a furia di pubblicare foto mi rimane meno di 1/3 dello spazio assegnato da wordpress, così cerco di utilizzare meno byte possibili producendo, come in questo caso, il filmato su you tube e poi inserendo solo l’url di collegamento.
      Ciao🙂

  4. Ciao
    Complimenti per il video !
    A Dubrovnik sono stata due volte,l’ultima nel 1990 ,ė una città che mi ė rimasta impressa nella memoria,ho rivisto volentieri attraverso il tuo video i luoghi che avevo visto molti anni fa…
    Buona domenica

    1. Da quanto mi dici tu e Ily nel suo commento, intuisco, che i danni dei bombardamenti del 1991 sono stati riparati in modo egregio. Come dici tu è una città che non si dimentica, sembra costruita apposta per mantenersi nel tempo e nella memoria di chi ci è passato almeno una volta.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...