Grazie mill€. Ma chi vi ha chiesto niente?

CatturaQuello sopra è un titolo del giugno scorso del Sole 24 ore. Non sono bravo a far di conto come Renzi, ma ho buona memoria e ricordo quell’articolo. Comunque se i conti son conti 80 mldi in 9 anni significa che la riforma delle pensioni della Fornero, annualmente fa risparmiare meno di quanto ha promesso il premier di risparmio irpef per i redditi medi di 1500 € (mille €uro pro capite per diecimilioni di lavoratori = 10 miliardi).

Se quelli del 1955 e anni limitrofi fossimo stati in pensione chissà quanti posti di lavoro in più ci sarebbero stati per i giovani in cerca di lavoro. Ma no, Renzi ed equipe ministeriale ci mettono solo la faccia non tutta la testa.

Annunci

Informazioni su popof1955

Se fai un giro nel mio blog puoi apprendere qualcosa in più di quel che so io di me.
Questa voce è stata pubblicata in Notizie e politica. Contrassegna il permalink.

22 risposte a Grazie mill€. Ma chi vi ha chiesto niente?

  1. accantoalcamino ha detto:

    Ciao Popof, buona giornata e non farti il sangue amaro, tanto così è, sia che ci “pare” che no 😉 Baci alla Lady e abbraccio a Luca.

  2. Silvia ha detto:

    adesso poi vedremo di tutte queste grandi manovre, quando andremo a stringere, nella realtà, cosa rimane…..

    • popof1955 ha detto:

      Certo che di strada ne han fatta, da 5 kg di pasta per un voto si è passati ad 85 € (il 25 maggio ci sono le elezioni €uropee), sta di fatto che i soldi se si vuole si trovano, si potrebbe rilanciale l’occupazione e quindi anche la platea che paga tasse e contributi. Evidentemente si preferisce illudere che avere un posto di lavoro sia un privilegio da tenersi stretto lavorando di più.

  3. lucia baciocchi ha detto:

    Gli italiani ringraziano…. Non proprio tutti!
    Ps: Non riesco a scrivere…

    • popof1955 ha detto:

      Capisco Lucia anche il non scritto. Invertire la marcia che dalla tassazione dei redditi si sposta ai beni è una manovra lenta e Renzi va troppo di fretta per rendersi conto che oltre i grandi capitali e il tirare a campare c’è una ricchezza che si chiama risparmio, che si chiama casa o illusione di un futuro migliore, comunque certezze e non illusione da pizzeria, perchè ben che vada con 85 € il ceto medio al massimo porta la famiglia in trattoria una volta al mese. I ristoratori con Renzi hanno un futuro 😉

  4. Patrizia M. ha detto:

    Mah staremo a vedere tutti questi miracoli che stanno annunciando!!
    Io sono molto scettica!!
    Ciao, Pat

    • popof1955 ha detto:

      Ma che miracoli Pat, qui prima creano il bisogno, poi se lo gestiscono con il bene placido della mamma €uropa. In questi casi dico che se agiscono per inesperienza sono degli incompetenti, se lo fanno preordinatamente sono dei criminali. Mi devo organizzare una vacanza, altrimenti questi mi fanno andar fuori di senno 😉

  5. liù ha detto:

    Un altro che sta promettendo a vanvera!
    Tanto sanno benissimo che possono rimangiarsi quello che dicono in qualsiasi momento!
    Ciao Paolo,buon fine settimana.
    liù

    • popof1955 ha detto:

      Ma si i soldi ci sono. L’affermazione che si possono spostare 10 miliardi significa che sino ad ora qualcun altro ci ha preso in giro, che li mettessero dove serve, ovvero creare posti di lavoro per i giovani mandando a casa quelli come me che stanne certa non lasceranno il lavoro se non con una camicia di legno visto che le prospettive sono 68 anni di età con 50 di lavoro 😉

  6. serpillo1 ha detto:

    Memoria di.. elefante!

    • popof1955 ha detto:

      Basta sfogliare i giornali e ricordarsi alcune cose, e poi queste cose ce le stanno ripetendo da tempo in tutte le salse. Siamo in crisi, inytanto la media dei rendimenti di borsa lo scorso anno è stata vicina al 30%, niente male, che la crisi continui, tanto son gli altri a pagare.

  7. ili6 ha detto:

    Quoto tutto e tutti i commenti (mi trovo, come sai, nei paraggi del ’55 e le previsioni sono di almeno altri 8-10 anni di lavoro!)
    Non ricordavo l’articolo ma ricordo perfettamente le lacrimucce della signora!

    • popof1955 ha detto:

      Le lacrimucce erano dell’anno prima. Secondo le stime di quell’articolo, legato ad uno studio dell’INPS, nel 2045 la curva pensionistica invertirà la tendenza, il conto è presto fatto: Renzi ha 39 anni, nel 2045 ne avrà 60 come quella classe media di cui si sente espressione, si sta costruendo un futuro 😉

  8. Shunrei ha detto:

    Mio suocero è classe 1954… diciamo che “indirettamente” di questa storiaccia ne so qualcosa anch’io (o forse anche più direttamente, quando dovrò/potrò tornare a cercarmi un lavoro…).
    Ma per chi ci governa è facile evidenziare solo “certe parti”, e per la maggior parte degli italiani è ancor più facile dimenticarsi il resto…

    • popof1955 ha detto:

      Io sarei pronto a scendere in sciopero subito, uno sciopero generazionale di tutti quelli a cui han fregato il passato con l’illusione del futuro e sempre sperando che il posto di lavoro resista.

      • Shunrei ha detto:

        Mi unirei immediatamente (alla protesta, visto che non ho nulla da cui scioperare)… perché oltre che fregare quel poco di passato (13 anni di contributi, finora… chissà se potrò aggiungerne altri?), ormai hanno tolto pure la speranza in un possibile futuro…

      • Shunrei ha detto:

        (Chiedo scusa, ma stavo postando da cell, e ho postato per errore prima di completare il commento… volevo dire che protesterei anch’io pur non essendo direttamente coinvolta perché mi han tolto la speranza nel futuro: visto l’andazzo mi sa che io i contributi versati non li rivedrò mai sotto forma di pensione, visto come già ora stanno trattando quelli che ne avrebbero già ben diritto.

      • popof1955 ha detto:

        Se non vado errato con la riforma devi avere almeno 20 anno di contributi per averne diritto a 68 anni. Ma come dicevo in un altro commento la curva nel 2045 invertirà la tendenza e non è detto che dai 68 tornino indietro magari in concomitanza di qualche elezione 😉

      • Shunrei ha detto:

        Mi sa che da qui al 2045 ne diranno, rimangeranno, ridiranno e rifagociteranno chissà quante di riforme, controriforme, proroghe, modifiche e quant’altro… purtroppo io son pessimista e non riesco a credere che nessuna di queste sarà favorevole ai lavoratori.
        Basta appunto pensare a quanti danni stanno facendo con questo rimpallare il pensionamento di chi ha avuto la sfortuna di nascere attorno al ’54, perchè scrivi benissimo: a parte il danno per i diretti interessati (mio suocero ha anche parecchi problemi di salute, un po’ di riposo arrivato ai 60 anni dopo che è da quando ne aveva 18 che sgobba, male non gli avrebbe certo fatto) nessuno che citi mai i posti di lavoro che si sarebbero potuti liberare per chi magari è in cassintegrazione ad età “non appetibili” o per chi non ha ancora trovato un primo lavoro.
        Ma se mi dovessi sbagliare, son la prima ad esserne contenta…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...