Rijeka (Fiume) ha necessità di un mare di gente e di luce

Rijeka (Fiume in italiano) prima l’ho notata sulle mappe perché città di grandi dimensioni, poi nelle guide l’ho ritrovata come meta turistica o quantomeno città che meritava una visita. Dopo averne visti i contorni da lontano, ho notato subito le decine di grattacieli sulle colline: torri anonime con una vista stupenda sul golfo del Quarnero e le isole che lo racchiudono. Inizialmente l’avevo anche scartata come meta, poi è finita che ci son stato più volte.  Come ogni grande città ha diversi centri commerciali. e quest’estate Rijeka è diventata meta abituale visto che era vicina al mio luogo di vacanza e che le giornate di sole si son potute contare con le dita di una sola mano. In ogni caso è stato duro cancellare il limite della prima impressione destata già qualche anno fa, di città non bella, con la tipica architettura a patchwork delle città industriali e portuali, in cui l’occhio viene violentato ogni cento metri da architetture pugilistiche unite  a quel senso di vuoto desolante che una città sa dare la domenica, quando chiude le palpebre abbassando le saracinesche. Approfittando di una fresca e soleggiata giornata estiva infrasettimanale, ho deciso di tornarci per non arrendermi ad un ricordo plumbeo, un poco come volerle dare ancora una possibilità per cambiare idea. Vedere  una città durante un normale giorno di lavoro, per di più vestita a festa, è diverso, la rende viva,  così con tanto sole e tanta gente,  e qualche inquadratura gonfiata, alla fine son riuscito a portare a casa un buon ricordo, perchè Fiume per essere viva ha proprio bisogno di un mare di sole, quello che la gente sa dare. 

 

 

Autore: popof1955

Se fai un giro nel mio blog puoi apprendere qualcosa in più di quel che so io di me.

15 thoughts on “Rijeka (Fiume) ha necessità di un mare di gente e di luce”

  1. Mi sta venendo una grande nostalgia, mi sa che prima o poi farò una “fuitina” verso quei luoghi che amo tanto e che mi hanno regalato sempre grandi emozioni❤

      1. Ma lo sai che …. ma si che lo sai …. tanto che a Milano la domenica non riesco a metterci piede. Le città vuote e senza meta mi mettono ansia, un vuoto incolmabile.

  2. Ciao
    Sono stata nella ex jugoslavia l’ultima volta nel ’90 ,la parte che preferisco è quella più a sud dopo Dubrovnik ,a quel tempo era fantastica,senza attrezzature turistiche ma una natura incontaminata.Ricordo che risalendo proprio nell’Istria abbiamo sentito parlare per la prima volta di secessione.
    Le foto sono molto belle con un cielo che più azzurro di così non si può!
    Ciao e buona giornata

    1. Io l’ho scoperta da poco avendo accorciato il raggio delle località turistiche per diversi motivi. L’industria turistica si sta consolidando egregiamente, ho notato che oltre agli austriaci e ai tedeschi curano molto i turisti asiatici, e su questo l’Italia dovrebbe interrogarsi perché a parità di servizi si spende ancora un buon 10% in meno che non è dovuto a prezzi inferiori ma ad aggiunte sui listini, Ad esempio nei servizi ristorativi non ho mai trovato la gabella del “coperto” e nelle locazioni non ho mai avuto aggiustamenti finali per i consumi o le pulizie finali, anzi quest’anno, in fondo alla pagina dei menù dei ristoranti, ho notato una dicitura “se non ricevete lo scontrino non siete obbligati a pagare quanto avete consumato”. Su questo prima o poi ci faccio un post, perché ad esempio a Roma su 14 pasti consumati ho ricevuto solo 3 scontrini🙂

  3. adoro le cose folkloristiche… e un pò come vedere l’anima del popolo… bellissimo post … menomale che non me lo sono persa… ti abbraccio caro… Pif

    1. E’ vero Pif, nei musei non si apprende molto di più di quanto si possa apprendere dai libri, è per strada, in queste manifestazioni che si conosce meglio la gente del luogo. Nel tempo la mia visione sul folklore è cambiata, adesso ho capito che è alle radici della cultura di un popolo.

      1. sai capita che andiamo nel alto adige..e vediamo una festa dove la gente indossa abiti folkloristici.. io mi emoziona subito.. (forse i ricordi della mia austria) ma anche vedendo le tue foto si sono formato le lacrime.. sono troppo tradizionalista

  4. Allora è da visitare durante la settimana per poter godere della sua bellezza.
    Le foto sono molto belle e fanno vedere una città in festa che attira molto!!
    Un caro saluto, Patrizia

    1. Senz’altro è da preferire il giorno infrasettimanale, come per ogni città, a meno che non vi siano manifestazioni domenicali, poi è molto importante la luce, almeno per Fiume, e lo dico perchè ad esempio Roma sotto la pioggia migliora, vuoi perchè la ressa di gente diminuisce ma anche i muri antichi e le strade in porfido acquistano tagli più netti.

  5. Mi pare giusto, e di solito lo faccio, dare una seconda possibilità a luoghi e persone dopo una delusione. Difficilmente una terza, proprio no una terza. Dovrei quindi dare una seconda possibilità alla città di Fiume e al’Istria alta.

    Hai risolto il problema dello spazio disponibile? A giudicare dalle foto che hai inserito, pare di sì.

    1. Cominciamo dalla coda: non riesco a risolvere il oroblema dello spazio, ho cominciato a ridurre le dimensioni di foto che sono nella libreria, ma non vedo effetti, Quando resterò con pochi mega cerco un’altra soluzione.
      E ora andiamo alla seconda possibilità per una città che non è piaciuta, a parte il fatto che la prima impressione fa molto, è la gente con le sue emozioni che la fa diventare viva, e guarda caso più gente c’è più una città piace. Poi vedi c’è una cosa quando c’è una festa in piazza, gli attori che vi prendono parte portano con se quella ventata di nuovo che sveglia anche i sonnolenti; difatti rivedendo le foto fatte quel giorno, e quelle di mio figlio in particolare, c’era una predisposizione piacevole dei figuranti nel farsi fotografare, se vai su onedrive (il vecchio windows live) le puoi vedere e capire cosa intendo.

      1. Anzi no, ho appena ricontrollato lo spazio disponibile è aumentato di 2 megabyte, allora significa che sono sulla buona strada, devo solo continuare, ma è molto laboriosa come operazione.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...