Si inagura l’EXPO’. Buona festa del Lavoro liquido.

Non lo so se andrò in pellegrinaggio all’EXPO’. Da un lato sono incuriosito dalle strutture messe in piedi, una curiosità architettonica, dall’altra mi dico anche che il tutto sarà simile ad un centro commerciale  gigantesco. Ci vorrà il carrello della spesa? 

Per intanto la spesa l’hanno fatta le agenzie di lavoro, un immenso prendi tre e paghi uno agevolato dal  Job ad hoc figliastro del job acts, perchè a noi italiani la fantasia non manca e fatta la legge si trova l’inganno, ne teneva conto l’art. 18, troppo dogmatico per una penisola frastagliata.

Ho avuto modo di leggere qualche contratto stipulato in questi giorni ed accettato da avanziani lavorativi, giovani e non più giovani. Contratti a tempo indeterminato per fruire di tutte le agevolazioni previste dalla Legge 183/2014, esplicitando l’interpretazione di nessun vincolo temporale e licenziabilità in qualsiasi momento con la tacita rinuncia ad ogni sussidio legale. Il nuovo avanza, un’alluvione nell’oceano liquido 

L’expò durerà sei mesi, poco più di 180 giorni, lo stesso numero della legge Basaglia del 1978 che chiuse i manicomi, ma anche  della Legge 180 del 2011, che ha dato un’ interpretazione conforme agli articoli 35 e 41 della Costituzione.

Comunque oggi è la festa del Lavoro, l’ingresso all’expò è riservato ai VIP ed agli addetti. Non sono l’uno e tantomeno l’altro. Buon Primo Maggio ricordando l’articolo 1 della Costituzione: 

– L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.

– La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.

I trattini sono una mia aggiunta, non leggiamoli come segno algebrico condizionale, oppure no il doppio meno può far riflettere.

Alpe Andolla_DSC0011_835

 

Autore: popof1955

Se fai un giro nel mio blog puoi apprendere qualcosa in più di quel che so io di me.

27 thoughts on “Si inagura l’EXPO’. Buona festa del Lavoro liquido.”

  1. Anch’io ho lo stesso dubbio relativamente all’andare all’Expo. Mi attirano molto le architetture, non fosse altro per “il mazzo” che si sono fatti tutti quelli che hanno lavorato, giorno e notte, per allestirlo nonostante tutte le ruberie e la disorganizzazione che ne hanno rallentato il completamento. Però al di là delle belle parole sembra un gran baraccone finanziato da marchi che poco hanno a che fare con la “buona alimentazione”. Mah…Intanto buon 1°maggio.

    1. Sono convinto che nei prossimi mesi ci presenteranno il futuro del cibo.
      Mi viene in mente un racconto di fantascienza in cui in un ipotetico futuro c’era una parola tabù c…, vietato pronunciarla e solo alla fine si scopriva che la parola era proprio “cibo”, in quel futuro si consumavano solo pillole e simili.

  2. Penso che sia bellissimo ieri sera ho seguito l’inaugurazione cantava il figlio di un mio caro amico Francesco Meli e ho visto alcuni frammenti dei padiglioni e sicuramente merita di essere visitato spero solo che sia l’avvio di una partenza tutta in salita ciao

    1. Senz’altro è tutto molto bello, è un modo per far conoscere le peculiarità di un paese agli altri stando su un palcoscenico internazionale. Poi l’argomento dell’alimentazione e del cibo è un mezzo per avvicinare mondi e culture diverse.

  3. Intanto hanno aperto oggi, c’era già abbastanza gente…..ma molti padiglioni non sono finiti e apriranno prossimamente….. che figura!

    1. A me non piacciono i bagni di folla, in particolar modo all’ora di pranzo e all’Expò credo proprio che la gente ci vada per mangiare cibi altrimenti irreperibili, il momento del pranzo quindi è proprio quello più critico, però deve essere moto bello il momento serale come quando al luna park si accendono le luci😉

  4. Anche io sono indeciso se andare (o venire) a vederlo, questo Expo.
    Un pò sono tentato, sai, per la novità, l’attrattiva dell’evento universale… ma dall’altro lato temo anche io l’effetto “megacentrocommerciale”…
    Non so, vedremo più avanti…
    Intanto buon primo maggio a te e tutti gli amici.
    Piero

    1. L’evento è vero attira molto, ed io spero che tu decida di venire anche se dovrò imparare un sacco di cose per farti da cicerone. Sai oltre che al megacentrocommerciale io penso anche al modello feste nazionali dell’Unità, con una marea di ristoranti internazionali e dove alla fine del giro era indispensabile una doccia per tirar via gli odori o aromi😉
      Credo anche che nei prossimi giorni sarà tutta una processione di tir con derrate alimentari, l’ANAS ha già diramato il bollino rosso nell’area milanese a partire dal 3 maggio.

  5. Ciao, Paolo. Io non ci andro sicuramente. L’idea di un centro commerciale di plastica mi sembra proprio molto azzeccata, molto aderente alla realtà con qualche dose di pacchianata.

    1. Sembra che le cose siano state fatte in grande. Pensa che il padiglione dell’Azegargian sembra sia interamente rivestito in rame, l’albero della vita italiano è interdetto agli over 25, quello tedesco è mastodontico come solo due Germanie unite potevano fare. Sai poi il bello qual è? Pare poi che tutti i padiglioni siano doppi: ai piani bassi il popolo, le parti alte sono riservate ai VIP giusto per non confondersi, naturalmente il popolo paga il biglietto, i VIP ….

  6. Sicuramente come struttura, a mio parere, merita di essere vista, poi per tutto il resto è un altro discorso. Intanto oggi ci sono stati come al solito confusioni con danni a macchine, vetrine ed altro. Il solito rituale insomma, non è sicuramente in quella maniera che si manifesta il proprio disappunto verso qualche cosa, ma tant’è a quanto pare o così o niente. Io sicuramente non andrò all’Expo anche se ammetto di essere incuriosita. Dovrei essere a Milano domenica per altri motivi, ma ammetto che quello che è successo oggi mi frena un po’ e chissà, potrei anche decidere di rimandare!!
    Ciao, Pat

    1. Gli incidenti non sono avvenuti all’Expo ma nel centro di Milano. Al riguardo faccio una considerazione: se proprio proprio uno vuole attaccare un nemico secondo te lo fa quando questo si è riorganizzato ed è presente? Questa mattina e sino alle 13,00 e oltre tutte le forze dell’ordine erano tutte concentrate sulla zona di Rho (che dal centro di Milano dista circa 20 km), quale momento migliore se si volevano incendiare auto, banche ecc.? Invece hanno aspettato il corteo del pomeriggio per scatenare la follia, sicuramente non si può dire che non è opera di chi ha organizzato il corteo, di sicuro è opera di infiltrati pratici del mestiere, come a Genova nel 2001, a Roma lo scorso anno e via dicendo. Dopo questo evento scommettiamo che verrà vietata ogni tipo di manifestazione in città sino alla fine di Expò?

      1. So benissimo che non sono avvenuti all’Expo ma nel centro di Milano e come sempre è opera di infiltrati pratici e che vanno solo ed unicamente per creare confusioni, ma sono confusioni dove, a volte, ci scappano anche feriti se non peggio. Ed è proprio questo che mi fa tentennare nel recarmi a Milano domenica, perché io devo andare proprio in centro!!! Sul vietare manifestazioni mah, può anche darsi che le vietino, ma questi arrivano dove vogliono se si intestardiscono….

      2. Ricordo che il 7 dicembre del 1977 in via Torino (una via che immette in o.zza Duomo) c’era uno armato d’ascia che rompeva i finestrini delle auto mentre era in corso una manifestazione dei centri sociali, pare che ad un certo volesse spaccare anche una pompa di benzina, pensa cosa sarebbe successo se proprio quelli dei centri sociali non lo bloccavano. Racconto questo episodio per dire che chi organizza una manifestazione deve anche avere un proprio servizio d’ordine all’altezza della situazione.
        In ogni caso non temere, Milano è talmente grande che quando succede qualcosa si è sempre da un’altra parte.

  7. Pensa che stavo prenotando per il 15 maggio e ho dovuto disdire, ma cercherò nei prossimi mesi di visitare l’Expo. E sai che prezzi ci sono per i prossimi tre mesi, causa expo, per un volo CT-MI a.r? 300 euro a persona!!!
    Spero comunque vada bene per l’Italia, per il lavoro, seppur precario, dei tanti che lavoreranno al centro fieristico e soprattutto mi auguro ci sia più sensibilizzazione contro lo spreco del cibo. Le strutture attirano, ma è il significato universale della manifestazione che è importante.
    In Sicilia, tutti stanno organizzando tour per l’Expo, durata 5-6 giorni, (inutile dirti i costi…) ma all’expo si dedica solo una giornata scarsa, poi Milano, tour manzoniano, lago di Como, Bergamo, Monza, etc etc : che grande affare per l’hinterland expo! Ma è giusto anche così. I grandi eventi si fanno anche per questo.
    Così sarebbe stato anche per il Ponte sullo Stretto (ma no, ma no, ci sarebbe stato il malaffare e il terremoto o uno tsunami lo avrebbe buttato giù…).

  8. Vedi prendere l’aereo spendendo 300 €, o farsi 6 giorni spendendone 1500/2000 può avere un senso anche per i giri turistici che dici, ma chi spenderebbe le stesse cifre per vedere il ponte dal vivo prima che finisse come l’autostrada PA/CT? Il turismo, con una popolazione mondiale che invecchia sarà sempre più improntato sui viaggi con mezzi rapidi come treni ad alta velocità ed aerei, ed il turismo a corto raggio preferirebbe percorrere 100 km in più per coprire la distanza CT/RC per vedere i bronzi di Riace? Io spero che gli operatori turistici organizzino anche viaggi Pechino/Expo/Agrigento, in fondo poche centinaia di euro in più in questo caso sarebbero poca roba😉

    1. beh, la Sicilia grazie alle sue bellezze regge anche senza Ponte e Expo, (ieri ero a Taormina, trovare un posto per l’auto è stata un’impresa, c’erano un’enormità di bus di turisti da tutta l’Europa,) ma non puoi non ammettere che sarebbe stata un’occasione in più per il meridione. Non riprendo, comunque, il discorso-Ponte tanto so che è inutile. Ma se il Ponte ci fosse, l’incremento sarebbe raddoppiato (e non per il risparmio -tempo, ma per l’evento in sè) e idem la cura delle strade e dei litorali adiacenti. L’autostrada PA/CT? Non è l’unico tratto autostradale, sottopassaggio, pilone, manto, carreggiata, ecc…che crolla, in Sicilia E in Italia. Ma se crolla in Sicilia diventa caso di stampa virale. Lo sai, vero, che le la ditta costruttrice del tratto autostradale che ha ceduto in Sicilia a gennaio è di Ravenna? Ma questa è notizia irrisoria.

      1. In ogni caso penso che chi arriverà all’Expò dagli USA o dalla Cina o dal Giappone e si sentisse proporre di spendere 250 € in più per vedere da vicino i crateri dell’Etna o la Valle dei Templi, accetterebbe il costo, anzi i tour operator potrebbero proporre i soggiorni in Sicilia con visita all’Expo, con una buona organizzazione da Catania, Palermo o Trapani, si può andare all’Expo e tornare in giornata. Qualcosa di simile la stanno già facendo sia in Toscana che in Emilia Romagna. Magari noi non ne sappiamo niente ma le agenzie di Londra, di Parigi o di Berlino già si sono organizzate in tal senso, anche perchè quello che costa di più a Milano è il pernottamento.

      2. Appena la situazione familiare sarà più tranquilla, andrò col consorte senza organizzazioni turistiche, dedicheremo il giusto tempo all’expo, che merita a nostro avviso di essere visto e goduto con calma e se ci sarà tempo e possibilità, gironzoleremo nell’hinterland. Tu andrai a visitare l’expo prima di me e poi ci dirai se sarà possibile visitarlo in sole 8 ore, come stanno proponendo i maggiori tour operator.

      3. Malgrado la pubblicità ancora parecchi padiglioni sono chiusi o aperti parzialmente, penso proprio che nei prossimi 30 gg non ci metterò piede e dopo magari mi passerà anche la voglia, ad ogni buon conto un soggiorno in Lombardia merita, già in dei post precedenti a questo ho mostrato località che hanno tanto da offrire. Quanto a visitarlo in 8 ore non credo sia possibile, forse solo il padiglione Italia che ospita tutte le regioni e tante aree di pregio grastronomico. Stasera sentivo dello stand di un’azienda catanese che producono frutti esotici, o anche aziende del Parco dei Nebrodi che valorizzano i loro salumi …. insomma un paio di giorni credo siano necessari😉

  9. Penso di andare all’expo,per ora ho preso i biglietti a data aperta per solo un giorno,se poi ne avremo voglia prenderò sul posto il biglietto per un altro giorno!
    di Expo ho visto solo quella di Lisbona del 1998
    Penso che al di la delle polemiche sui ritardi,mazzette e simili sia un evento da vedere
    Ciao e buona serata!

    1. Da ieri i biglietti costano il 20% in più, quindi hai fatto bene a a prenderli, io ancora non so se ci andrò, con ogni probabilità si, ma come ho scritto in un altro commento non sopporto le resse all’ora di pranzo, pensa che se sono in autostrada a mezzogiorno esco per trovare posti tranquilli.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...