Bentornata Nebula

Ieri sera ero in macchina e si è presentata nella sua forma migliore, con quell’abito che non indossava da tempo, un abito avvolgente e spesso che nascondeva ogni cosa ovattando ogni suono. Appena giunto a casa l’ho voluta immortalare, non avrei mai pensato di considerarla amica, ma era tanto tempo che non si vedeva una nebbia densa da potersi tagliare con il coltello essendo densa come un budino.

Annunci

Informazioni su popof1955

Se fai un giro nel mio blog puoi apprendere qualcosa in più di quel che so io di me.
Questa voce è stata pubblicata in fotografia e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

19 risposte a Bentornata Nebula

  1. Rebecca Antolini ha detto:

    Ciao Paolo, complimenti bellissime foto… anche a me piace tantissimo la nebbia bassa … buona giornata Pif

    • popof1955 ha detto:

      Ieri sera era proprio quella dei vecchi tempi, se stasera torna voglio provare a fotografarla in piazza 😉

      • Rebecca Antolini ha detto:

        da tanto tempo non vedo nebbie cosi… quando siamo tornato domenica da Rosolina Mare abbiamo visto la nebbia simile cosi vicino a Legnago.. ma non avevo la cam portata a mano.. vorrei anche io fare una volta foto con la nebbia…;)

  2. Che belle foto! anche da me ieri sera c’era foschia, ma una nebbia così è davvero tanto che non mi capita, mi piace oltrepassarla camminando, molto meno in macchina….buona giornata

    • popof1955 ha detto:

      In macchia si va a caccia di luci posteriori da seguire e guarda caso quelli che hanno sempre fretta spariscono e ti tocca fare da battistrada tenendo d’occhio il navigatore; una volta non c’era nemmeno questo supporto ed era peggio.
      Ciao.

  3. pierperrone ha detto:

    beh, vedo che vi dovete accontentare della nubola… noi cor sole famo de mejo!!!
    Abbraccione, Popof,
    Piero

    • popof1955 ha detto:

      La nebbia ha un grande fascino. Attutisce i suoini, cambia i contorni, risveglia sensi sopiti. Anche la semplice lampadina di bicicletta materializza il suo fascio di luce, senza considerare i fari senza auto, i lampioni senza palo e le finestre senza casa Basta che non duri troppo a lungo 😉

  4. gabriarte ha detto:

    ne ho vista tanta da bambina che ora, guardandola dalle tue belle foto, provo un brivido di freddo mi accompagnava tenendomi sotto il suo mantello a scuola per tre lunghissimi km. naturalmente a piedi ciao buona notte

    • popof1955 ha detto:

      Io la nebbia l’ho scoperta da adulto e non la sopportavo, mi portava via il cielo, nascondeva le stelle. Negli ultimi anni è molto diminuita per intensità e durata, ma ieri di fronte a questo ritorno mi ha riportato indietro di 40 anni, le mancava solo una cosa: il profumo acre che le dona il freddo. Ciao 🙂

  5. mariella1953 ha detto:

    nella nebbia si ha la sensazione che tutto sia attutito e di essere quasi fuori dalla realtà….quelle poche volte in cui mi ci sono trovata mi ha dato questa impressione e mi piaceva!le foto sono molto belle perché rendono l’idea di un paesaggio quasi irreale
    Buona giornata di nuvole☕️☕️

    • popof1955 ha detto:

      Dopo un po’ però stanca, ma c’è una cosa di buono: quando c’è nebbia in pianura significa che sopra c’è il sole, cosi bastano pochi km verso i monti ed il panorama cambia.

  6. Patrizia M. ha detto:

    Si è presentata anche qui, bella fitta fitta!
    Belle le tue foto.
    Ciao, Pat

  7. ili6 ha detto:

    Le foto sono suggestive e comprendo la sorpresa, ma non riesco a farmi piacere la nebbia. Non ci sono abituata, da me è rara e non ho bei ricordi legati ad essa.

    • popof1955 ha detto:

      Nemmeno io ho bei ricordi e chissà sarà per una forma di masochismo psicologico che rammento bene tutte volte che nella nebbia mi son trovato in difficoltà. Però ne sono sempre uscito bene, una per tutte ad esempio un viaggio di lavoro a Venezia poco prima del Natale dell’81: iniziato a Mira alle 14,30 e concluso a Milano dopo 12 ore, autostrada chiusa, familiari a casa in apprensione perchè le telefonate era possibile farle solo dalle cabine dei bar ed erano sopraffollati, insomma 270 km alla media di 20 km/h, ma alla fine tutto è andato bene anche se per quel viaggio avevo rinunciato alla prima ecografia di mia moglie che forse ancora non me lo ha perdonato. Ma se non ci fosse stata la nebbia di questo evento non me ne sarei forse più ricordato.

  8. lastufaeconomica ha detto:

    Capisco la tua poesia che condivido, ma la nebbia per me, quando abitavo a Milano e anni fa c’era, non mi suscita tanti bei ricordi. Quando c’è per strada, come dici tu, basta seguire i fanalini della macchina davanti, per poi capitare come a me, tanto era fitta che mi sono trovata quasi nel garage di quello prima che era arrivato a casa. Opps, mi ha anche guardato male….ciao

    • popof1955 ha detto:

      Bhe a me è capitato vicino a piazza Axum, in pieno giorno, di non riuscire a trovare il marciapiedi del lato opposto e di dover seguire la linea di mezzeria sino alle strisce pedonali. Ma in fondo certi episodi si rammentano e ci fanno anche sorridere.

  9. unpodimondo ha detto:

    La nebbia l’ho subita per oltre 20 anni quando abitavo a 30 km da Firenze… Ricordo che quando andavamo a Firenze bastava scollinare che la nebbia spariva di colpo e dall’altra parte c’era il sole! Capisco il fascino ma se posso la evito! In ogni caso complimenti per le belle foto!

    • popof1955 ha detto:

      Grazie Marco, anche per il complimento per le foto che ho fatto dal balcone di casa, anche perchè con un nebione come quello una volta giunti a casa non ci si muove più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...