RAI 5: per favore non rompetela

Fatemi pagare il canone, ma per favore non toccate RAI 5 perchè è bello pranzare in compagnia della buona musica. Oggi il menù è stato accompagnato dalla musica di Bethoven eseguita dall’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI diretta da Riccardo Abbado con Maria Joao Pires al pianoforte. Solo RAI 5 può offrire certe prelibatezze. Dalla minestra d’orzo e lenticchie, che oggi è stato il mio primo piatto, al caffè, ho consumato un pranzo in piacevole compagnia vista l’eccellenza dei musicisti che hanno incorniciato con il suono dei loro strumenti le fughe di Maria Joao Pires, musicista che da buon profano non conoscevo, e che mi ha colpito oltre che per l’esecuzione eccellente, anche per i capelli dal taglio punk, dall’assenza di spartito e da un piccolo tatuagio sul polso destro.

Sono andato a documentarmi ed ho scoperto che è stata una bambina prodigio che a soli 5 anni ha tenuto il primo recital e a 7, come riporta Wikipedia, ha eseguito pubblicamente i concerti per pianoforte di Mozart. Nel  1970 ha raggiunto la fama internazionale e oggi che di sicuro ha superato i 50 anni ed è nonna, è considerata uno maggiori maestri. Per chi non la conosce questo il link su you tube:  https://youtu.be/c9gvTKdZhD4

 

 

 

 

 

Autore: popof1955

Se fai un giro nel mio blog puoi apprendere qualcosa in più di quel che so io di me.

8 thoughts on “RAI 5: per favore non rompetela”

    1. Si ogni tanto mi ricordo anche di RAI Storia, ma si vede che in questo momento ho voglia delle cose belle che l’arte sa dare per vivere l’adesso mentre la storia pur essendo strumento necessario per comprendere il presente mi sembra uno stagno che se smosso emana brutti odori.
      Buona domenica anche a te Mariella🙂

  1. Giusto! Ci sono dei canali molto belli (pochi in realtà) che non andrebbero mai toccati.. uno è proprio Rai5 di cui tu parli. Ciao Paolo, finalmente ti ritrovo… ti mando un abbraccio

    1. Con le televisioni non sai mai quanto possano durare le buone reti, ma da quel che vedo ogni giorno all’ora di pranzo, la percentuale di gente che gradisce della buona musica mentre consuma il pasto principale non deve essere poca. Un’altra nota positiva è l’assenza di pubblicità durante le trasmissioni.Spero che duri almeno quanto radio 3.
      Ciao.

  2. In effetti Rai5 è una delle televisioni che guardo di più, soprattutto per i documentari sulla Natura e la storia dell’arte. Mi piacerebbe però che, almeno un giorno alla settimana, mandasse di giorno il jazz e il rock e di notte la classica… visto che certi concerti jazz sono sempre e solo a notte fonda.
    Per il resto guardo molto anche Rai Storia e (lo ammetto) pure Yoyo che sono le tre tv senza pubblicità della Rai. Spero che durino a lungo perchè se ne sentiva davvero la mancanza. Se pensi che Arté, la tv culturale di Francia e Germania analoga a Rai 5 è nata nel 1992, capisci quanto la Rai era in ritardo!

      1. Ci sono dei decoder digitali nei quali puoi mettere una chiavina USB dove registrare i programmi! Però non lo comprare adesso perchè a Gennaio prossimo cambieranno il modo di trasmissione e i vecchi tv e decoder non funzioneranno più! O comunque scegli un decoder di nuova generazione con tecnologia DVB-T2

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...