Sconsiderazioni

Risultati immagini per tarkusMettendo da parte tutte le nostre piccole e grandi tribolazioni, se guardiamo il pianeta Terra con gli occhi di un Dio, o con quelle dei potenti riuniti a Davos nelle scorse settimane, possiamo dire che esso oggi conosce una distribuzione della ricchezza, o un’aspettativa di distribuzione della ricchezza, superiore ad ogni epoca storica?

Certamente, ma per affermarlo non bisogna considerare le guerre, il terrorismo, le migrazioni umane o il depauperamento del pianeta come ad  eventi negativi ed evitabili, ma come normali azioni dell’essere umano. Le calamità naturali, per quanto prevedibili e il loro impatto riducibile, rientrano in qualcos’altro, come anche le furberie truffaldine.

Stando alla pura ricchezza planetaria e capovolgendo la visuale, o mettendo le fette di salame sugli occhi, le guerre possono essere viste come atto necessario per la conquista di quel che non si ha, un investimento di risorse umane ed economiche mirate alla conquista attraverso l’omicidio, che è legittimato dallo stato di guerra, il cui scopo ultimo è quello di migliorare le condizioni generali del vincitore. Se non ci fosse nulla da conquistare o da difendere, la guerra sarebbe di per se inutile. Già Guardalaluna, il primate di Odissea 2001, non si sarebbe armato con un osso per il possesso di una pozzanghera.

In quest’ottica capovolta anche il terrorismo religioso manifesta l’aumento della ricchezza globale in quanto assume il ruolo di monito e mezzo necessario per riportare sulla retta via l’umanità ed utilizza mezzi poveri (ma non troppo) con il folle scopo di incitare i popoli, in nome di un Dio a propria immagine e somiglianza, al rifiuto del falso benessere conquistato. In definitiva, combattendolo, questo tipo di terrorismo ammette che il benessere c’è e vuole sostituirlo con un suo ordine morale.

Le migrazioni umane, sempre in questa visione distorta, sono il frutto della mobilità umana che è disposta ad investire tutto quel che possiede, compresa la vita, per raggiumgere un traguardo che altrimenti vedrebbe precluso. I viaggi dei migranti non sono gratuiti e i soldi da qualche parte saltano fuori.

Il depauperameno del pianeta di cui tanto ci lamentiamo è solo un sintomo della diffusa ricchezza, consumare il pianeta è una necessita in quanto è il frutto delle aumentate bocche da sfamare e degli innumerevoli bisogni da soddisfare. Siamo usciti dall’età della pietra non per esaurimento delle pietre ma per l’utilizzo delle nuove tecnologie sviluppate grazie al dono di Prometeo, dalla fucina al reattore nucleare il passo è stato breve e usciremo dall’era del petrolio senza che questo venga esaurito.

Dov’è il problema?

Annunci

Informazioni su popof1955

Se fai un giro nel mio blog puoi apprendere qualcosa in più di quel che so io di me.
Questa voce è stata pubblicata in pensieri spaiati e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Sconsiderazioni

  1. ili6 ha detto:

    Un problema sta nel fatto che l’ordine morale che costoro cercano di espandere con mezzi a dir poco inumani, non garba nemmeno alla loro sudditanza parentale. Se non fosse per certo genere di uomini che hanno il cervello intriso di senso di potere, maschilismo, violenza e dittatura, con tanto di falso scudo religioso a difesa, si risolverebbero i problemi, in primis delle loro donne e dei loro giovani figli che di certa “retta via” non vogliono sentirne. Proviamo a chiedere a qualsiasi loro donna se ama indossare il burka, se le fa piacere non poter guidare un’automobile, se è contenta di non poter studiare o di subire l’infibulazione?

  2. Non mi ero accorta che avessimo un problema. O no?

  3. fausta68 ha detto:

    Forse sta nel fatto che tanti – accaniti portatori di fette di prosciutto sugli occhi – sono convinti di avere una vista perfetta e lunga….. o no?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...